Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“COMUNE UNICO E UNIONE? SONO FISIME, E CARROZZONI”

PAPI A TUTTO CAMPO A TELETIRRENO: "IL PARCO UN'INVENZIONE IMPOSTA. STUPIDAGGINI SULLA SEMPLIFICAZIONE, DA DIMOSTRARE L'UTILITA', L'ELBA AVREBBE L'ESTENSIONE COSTIERA MAGGIORE D'ITALIA". "SE NON SI FANNO QUESTIONI DI BOTTEGA NEL 2009 I SINDACI TORNERANNO AL CENTRODESTRA"

"COMUNE UNICO E UNIONE? SONO FISIME, E CARROZZONI"

“L’Unione dei Comuni rischia di essere un altro carrozzone, e il Comune unico è una fisima”. Al quarto mandato, e conquistato con un voto bulgaro, Maurizio Papi sa di essersi guadagnato il diritto di dire quel che pensa, senza troppi equilibrismi verbali.

E quel che pensa, e quel che ha detto nel corso di un’intervista scoppiettante rilasciata a Fabrizio Prianti a Teletirreno (per “Mi dica”), è che “tutti o quasi questi organismi sovracomunali portano in genere solo svantaggi”, complicazioni, burocratizzazioni. Come il Parco? “Come il Parco, un’altra invenzione comprensoriale imposta, che non può andar bene”. Così Asa, e gli Ato per acqua e spazzatura. La filosofia del Papi amministratore è molto chiara, e collaudata: “Io sono un autarchico”, scherza, “più si è vicini ai cittadini, più si conosce il territorio, meglio è. L’amore per il proprio paese è decisivo. E Maurizio Papi, nato a Porto Azzurro, è stato sindaco per un terzo della sua vita, dai giorni terribili della rivolta del carcere, con quel che ne è seguito (“ma rifarei tutto quel che ho fatto”), fino a questi anni di progetti (porto turistico, piazza) e sogni (una “bellissima casa da gioco”). “Fra tre anni vado in pensione”, annuncia. E chi potrebbe rimpiazzarlo? “Qualcuno che voglia bene al paese come me”. E c’è? “Forse sì”.

Oggi Maurizio Papi ha in odio le perdite di tempo, le chiacchiere – come quelle sull’ambiente (“visto il degrado di Pianosa di questi anni, forse la riapertura del carcere non sarebbe neanche questa sciagura”) e sulla semplificazione istituzionale: “Quelle sulle indennità dei consiglieri e dei sindaci sono solo sciocchezze – dice – il Comune unico mi sembra una fisima, il miglioramento della capacità amministrativa è tutto da dimostrare. Il Comune Elba avrebbe lo sviluppo costiero più grande d’Italia, e sarebbe uno dei più grandi anche come superficie”. “L’Unione dei Comuni poi, cosi è un altro carrozzone”.

Gioca di fantasia sulla “riconquista” di Capoliveri, e quanto ai rapporti con il vicino di casa e collega Ballerini li definisce “un simpatico modo di ignorarsi”. Pioniere di Forza Italia, Papi ha appena ammainato la bandiera berlusconiana dal suo pennone, ma solo per rimpiazzarla con le insegne vaticane, il tutto per rispondere alle provocazioni di un amico di sinistra che issa a sua volta le bandiere di Cuba, Urss e Palestina, per fargli rispondere con Stelle e Strisce e Stella di David. E da esponente di Forza Italia, sulle Comunali di giugno, le previsioni sono ottimistiche: potrebbero tornare al centrodestra Portoferraio, Capoliveri e Campo “se non si fanno questioni di bottega e di posti”.

tenews