LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

NO, NON SONO I PREZZI IL PROBLEMA DEL CENTRO STORICO

di Adalberto BERTUCCI (consigliere comunale "Portoferraio la tua città")

NO, NON SONO I PREZZI IL PROBLEMA DEL CENTRO STORICO

Ho letto con piacere che il mio intervento del 19 sul centro storico ha suscitato alcuni interventi, il primo quello dell’Amministrazione che – così è stato scritto sul Tirreno – per bocca dell’assessore alla Viabilità Garfagnoli riaprirà la circolazione delle auto in piazza Cavour, e via Veneto, l’altro intervento quello del cittadino ed amico Enzo Dannoli, al quale però devo fare alcune osservazioni: vedi Enzo quando un’amministrazione prende alcune decisioni, in questo caso si parla di traffico, deve fare in modo di non danneggiare nessuno o limitare i danni, ma purtroppo questo non è successo.

Da quando sono state prese decisioni importanti sul traffico nel centro storico, non so se ti ricordi uno dei primi atti fatti da questa Amministrazione fu un provvedimento sulla circolazione della città, a quel tempo il delegato al Traffico era Massimo Frangioni che fu criticato aspramente da noi dell’opposizione e dai cittadini, dopo poco venne sollevato dall’incarico, siamo arrivati ad oggi e le cose sul traffico non sono cambiate anzi forse peggiorate. È stata fatta da parte dell’Amministrazione una propaganda sui parcheggi blu, e sulle telecamere in un modo sbagliato tant’è che la gente non entra in centro per paura di prendere delle sanzioni, mentre sappiamo bene tutti, che il parcheggio dell’Alto Fondale in questo periodo non è a pagamento, e così quello di Calata Depositi, sicuramente il fatto che le gettoniere siano accese e non coperte possono ingannare, mentre le telecamere non sono state ancora attivate e chissà se lo saranno.

Ecco dove sta il problema, manca la comunicazione, poi Enzo, per quanto riguarda il fatto che te sei dovuto andare a casa per poter bere, mi lascia un po’ perplesso perché io con famiglia al seguito proprio domenica 16 mi sono fermati a bere in uno dei tre bar aperti e ci siamo fatti una crèpes. È chiaro che non si può accontentare tutti ma sicuramente si potrebbe fare di più, e questo lo deve fare chi amministra anche se sicuramente non è facile.