Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

CAMPO DI NUOVO IN GINOCCHIO PER DUE ORE DI PIOGGIA

IL SISTEMA DI SCORRIMENTO DELLE ACQUE PIOVANE VA IN TIL CON 80 MILLIMETRI DI PIOGGIA: ED E' ALLERTA METEO CONTINUA, ATTIVA ANCHE IERI

CAMPO DI NUOVO IN GINOCCHIO PER DUE ORE DI PIOGGIA

Ottanta millimetri d’acqua in due sole ore, dalle 14 e 30 alle 16 e 30. E’ bastato questo martedì sera a mettere ko Marina di Campo, anche se i disagi per questo ulteriore violento episodio meteorologico si sono fatti sentire anche in altre località dell’isola.

Per la piana di Campo – la zona che va dalla Pila all’area retrostante il centro abitato di Campo – basta poco, ormai, per mettere in crisi il funzionamento del reticolo idrogeologico. Ad amplificare i problemi per lo scorrimento delle acque verso il mare, la fortissima mareggiata di scirocco che si è quasi inghiottita la spiaggia più bella dell’isola, mettendo in difficoltà il normale deflusso dei fossi alla loro foce.

Proprio per questo, a differenza dello scorso 24 ottobre, a far paura è stata proprio La Foce, teatro della tristemente nota alluvione del settembre 2002. Il fosso ha tracimato più volte, allagando le zone circostanti, comprese quelle dei campeggi e di alcune abitazioni. Stessi problemi alla Bonalaccia, alla Serra, al Vapelo. Interi campi, come quelli del parcheggio retrostante due noti locali e una rivendita di fiori ridotti ad acquitrini.

Ma il problema ormai a Marina di Campo è generalizzato: la stessa circolazione veicolare, in zone come San Mamiliano, intorno alla rotonda prospiciente le scuole e sul lungomare, è stata pesantemente condizionata dall’acqua non accolta dai chiusini stradali e dalle cunette. In azione la Protezione Civile Elba Occidentale, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine e squadre comunali, oltre a quelle della Provincia.

Si è temuto a lungo che piovesse ancora, ma ci ha pensato il fortissimo vento di scirocco a spazzare le nubi. “Durante la notte – ci ha raccontato Gian Mario Gentini, della Protezione Civile Elba Ovest – la temperatura ha raggiunto anche i 26 gradi, per uno strano fenomeno meteorologico. E purtroppo – ha aggiunto Gentini – lo stato di allarme è ancora attivo”. Sono attese nuove precipitazioni. Confermato lo stato di allerta meteo, che per Marina di Campo rischia di diventare ogni volta un incubo, fino a quando non si interverrà in maniera definitiva per evitare rischi idraulici di questa portata.