Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

FOTOVOLTAICO SUL TETTO DELLA SCUOLA E AL CAMPO

LA GIUNTA DI PORTOFERRAIO HA APPROVATO IL PROGETTO DA UN MILIONE

FOTOVOLTAICO SUL TETTO DELLA SCUOLA E AL CAMPO

Dall’amministrazione comunale di Portoferraio riceviamo:

“Con delibera n° 252 del 9 ottobre la giunta comunale ha approvato il progetto preliminare di un nuovo impianto fotovoltaico comunale. L’Amministrazione, in aderenza al programma di governo, ha promosso in questi anni la realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, in prima istanza con la predisposizione del regolamento urbanistico, premiato col logo “Toscana Ecoeffciente”, che obbliga, nel caso di interventi di nuova costruzione di edifici, alla realizzazione di impianti solari termici o fotovoltaici.

Il Comune di Portoferraio d’altro canto ogni anno spende circa 310.000 euro per soddisfare il proprio fabbisogno energetico. Per dare coerenza alle proprie impostazioni urbanistiche e progettuali ha quindi deciso di operare concretamente per abbattere la bolletta energetica e per promuovere con azioni concrete l’ipotesi di un comune e – si spera – un’isola “no-oil”.

Verificando le caratteristiche e la localizzazione delle proprietà comunali, scartando per ovvie ragioni di tutela della qualità architettonica, aree ed edifici posti nel centro storico, sono state individuate alcune possibilità, connesse peraltro alla utilità degli interventi anche in chiave funzionale, per esempio per la creazione di parcheggi coperti, o per la copertura delle tribune e degli spazi limitrofi di strutture sportive.

Sono state pertanto individuate le seguenti localizzazioni per il progetto no-oil del Comune:

– il tetto del complesso scolastico di Casa del Duca, per una superficie di 840 mq.;
– il parcheggio di Casa del Duca, per una superficie netta di 500 mq., per copertura degli stalli di sosta;
– la gradinata e gli spazi limitrofi del campo di rugby e di atletica di San Giovanni, per una superficie di 700 mq.

Complessivamente si prevede quindi di realizzare nuovi impianti fotovoltaici per 2040 mq. Il costo complessivo dell’intervento è di circa 950.000 euro. Per la realizzazione degli impianti l’Amministrazione prevede di esperire una gara per individuare il soggetto privato che, senza costi per il Comune, realizzerà l’intervento e ne curerà la successiva manutenzione, per il tempo necessario ad ammortizzare l’investimento, acquisendo come contropartita il contributo statale sull’energia prodotta. Ma il Comune ha anche presentato un’autonoma richiesta di finanziamento al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, che, se accolta, potrebbe consentire una realizzazione pubblica dell’opera, in tutto o in parte.

Nel progetto Portoferraio no-oil è peraltro prevista la ormai imminente realizzazione del nuovo tetto fotovoltaico del Palazzetto dello sport Monica Cecchini, che è attualmente in gara, dopo l’approvazione del progetto definitivo-esecutivo da parte della Giunta. Grazie a questo importante investimento, il palazzetto non solo non sarà più energivoro, ma avrà anche nuovi impianti elettrici ed idraulici.

Queste progettualità pubbliche si vanno peraltro a saldare con progettualità private, connesse all’edificazione di nuove prime case, ad ampliamenti di abitazioni esistenti o alla costruzione di nuovi edifici produttivi. Anche da esse, considerato quanto già realizzato e quanto previsto nei prossimi mesi, deriveranno circa 400 mq. di fotovoltaico o solare termico, che garantiranno la completa autosufficienza degli edifici.