Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

PORTATILE RUBATO E MAXI BOLLETTA, GARUFO LASCIA

IL PIOMBINESE ASSESSORE PROVINCIALE ALL'AMBIENTE SI E' DIMESSO E SI FARA' CARICO DEL RISARCIMENTO ALL'ENTE "FINO ALL'ULTIMO CENTESIMO"

PORTATILE RUBATO E MAXI BOLLETTA, GARUFO LASCIA

L’assessore provinciale all’Ambiente, Rocco Garufo, ha rassegnato le dimissioni dall’incarico. L’assessore ha inviato una lettera al presidente della Provincia, nella quale spiega i motivi della decisione: “Caro Giorgio, mi sento in dovere politico e morale, nei confronti dell’Amministrazione e dei cittadini, di rassegnare le mie dimissioni, a seguito di quanto accaduto con il furto del computer portatile, con relativa scheda telefonica, a me assegnato.

Oltre a farmi carico del risarcimento fino all’ultimo euro dei danni economici subiti dall’Amministrazione sono arrivato a queste conclusioni dopo lunga riflessione ed in uno stato d’animo che sulla base dei miei valori e principi morali, mi fa vedere la superficialità che ha caratterizzato il mio comportamento e le conseguenze da esso derivate come un ostacolo insormontabile sulla via della prosecuzione del mio incarico di amministratore.

Intendo comunque ringraziarti per la fiducia accordatami nel ricoprire questo incarico dal quale ho tratto un’esperienza altamente interessante e formativa”.

La vicenda a cui si riferisce Garufo nella lettera al presidente, risale al settembre scorso quando l’assessore aveva denunciato la scomparsa del computer lasciato nel suo ufficio, a seguito della quale era stato rilevato un utilizzo incongruo della scheda telefonica, con un conto salatissimo.

Il presidente Kutufà appresa la decisione di Garufo, ha dato atto all’assessore della grande sensibilità istituzionale espressa con l’impegno personale al rimborso delle spese e la decisione di rassegnare le dimissioni. “Un gesto raro nel nostro Paese – ha dichiarato Kutufà – che conferma l’alto senso morale come uomo di Rocco Garufo”.

Il presidente, esprimendo rammarico per la conclusione anticipata dell’impegno amministrativo, ha ringraziato Garufo “per il lavoro svolto nelle importanti deleghe assegnategli, Ambiente, Cooperazione internazionale e Caccia, che lo ha visto protagonista di iniziative di grande significato”.