Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“REPARTO DI QUALITA’, IN CONDIZIONI INDECENTI”

LA PROTESTA DI UN LETTORE-UTENTE DELLA SANITA' SUL PRESIDIO ELBANO

"REPARTO DI QUALITA', IN CONDIZIONI INDECENTI"

Mi sembra superfluo chiederle se lei è al corrente degli interventi distruttivi di uno dei servizi più importanti per il CITTADINO. Il Presidio Ospedaliero di Portoferraio aveva raggiunto un livello di qualità abbastanza buono, specialmente nel reparto di Traumatologia Ortopedica Chirurgica, questo livello è fortunatamente tuttora, non si sa fino a quando, rimasto efficiente solo grazie al personale:
· L’equipe del Dott. Boni, che si avvale della collaborazione di brillanti Medici chirurgi-ortopedici, di Infermieri Professionali e Non, che per la loro professionalità e abnegazione rendono la degenza agli utenti, che altrimenti sarebbe uno schifo, buona e sopportabile.
· Gli infermieri del reparto di Chirurgia, che nonostante la ristrettezza del reparto e il mischiarsi di varie utenze riescono sempre a dare il meglio per alleviare quello che i suoi collaboratori hanno tolto: la decenza di un reparto.
· L’equipe della sala operatoria tutta.

Non so se lei ha visto alcune delle camere dei reparti Chirurgia-Ortopedia, siamo al limite della decenza. In alcune stanze il Paziente Cittadino deve augurarsi di non aver bisogno di un intervento urgente perché nella stanza non può entrare nemmeno il carrello per le medicazioni. Non tagli con i servizi ma elimini parte dei suoi più stretti collaboratori e ripristini dignità al Presidio ospedaliero di Portoferraio Chirurgia e Ortopedia prima che i Nas lo chiudano, perché se facessero una ispezione buona parte del reparto secondo me verrebbe chiusa.

Comunque può fare sogni tranquilli perché lei non è il solo responsabile di questo sfascio, molta più colpa c’è l’hanno i sindaci dei Comuni elbani che fanno finta di niente, loro sono i primi responsabili di permetterle tutto quello che insieme ad i suoi collaboratori ha organizzato, loro sono stati mandati ai loro incarichi anche per tutelare il diritto alla salute del Cittadino. Mi auguro che questi personaggi abbiano il pudore di non ripresentarsi alle prossime elezioni.

Un paziente che ha superato felicemente l’operazione di protesi totale all’anca a Portoferraio, ma che dovendosi operare anche all’atra anca ci penserà se farlo a Portoferraio, non vorrei correre il rischio di trovarmi in una di quelle stanzette indecenti, per questo ho scritto questa mia sperando di potermi ancora servire della struttura e della alta professionalità dei Medici e degli Infermieri del reparto di Traumatologia Ortopedica chirurgica che ringrazio sentitamente. Distinti saluti
Damiano Damiani