Quantcast
COMUNITA’ D’ARCIPELAGO, SIMONI: FONDI INSUFFICIENTI - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

COMUNITA’ D’ARCIPELAGO, SIMONI: FONDI INSUFFICIENTI

L'EX PRESIDENTE DELLA COMUNITA' MONTANA: "I 150MILA EURO DELLA REGIONE NON BASTANO. CE NE VORRANNO 300MILA SOLO PER IL PERSONALE”

COMUNITA’ D’ARCIPELAGO, SIMONI: FONDI INSUFFICIENTI

Vanno avanti i lavori coordinati dal commissario della futura Comunità d’Arcipelago, Danilo Alessi, verso il completamento delle formalità necessarie alla nascita del nuovo ente comprensoriale che dovrà sostituire la Comunità Montana.

I rappresentanti degli otto comuni elbani e di quelli di Capraia e Isola del Giglio stanno mettendo a punto tutti i dettagli del nuovo statuto, e si registrano buone convergenze sulla maggior parte degli argomenti. Il lavoro è serrato, anche perché si avvicina la scadenza del 31 ottobre, data entro la quale ogni consiglio comunale dovrà approvare lo statuto del nuovo ente e nominare i propri rappresentanti nella futura assemblea. Al di là di competenze, criteri di eleggibilità, deleghe e servizi associati, però, il problema che sembra condizionare maggiormente la futura Comunità d’Arcipelago sembra essere quello economico. “La Regione Toscana ha stanziato 150mila euro – ha ricordato l’ex presidente della Comunità Montana e rappresentante del Comune di Porto Azzurro, Luca Simoni – ma questi soldi, da soli, non bastano nemmeno a coprire le spese per la gestione del personale dell’ente, che ammontano ad oltre 300mila euro. Noi siamo d’accordissimo su tutto – ha sottolineato ancora Simoni – ma sarà bene avere maggiori certezze economiche per il futuro prima di assumere ulteriori responsabilità, soprattutto verso i dipendenti della ex Comunità Montana e le rispettive famiglie”.