Quantcast
PAPI: “IL RALLYE RONDE? E' NOSTRO E CE LO TENIAMO” - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

PAPI: “IL RALLYE RONDE? E’ NOSTRO E CE LO TENIAMO”

IL SINDACO DI PORTO AZZURRO SMENTISCE LE INDISCREZIONI SU UNA PRESUNTA RINUNCIA ALL'EDIZIONE 2009, E ASSICURA: "TROVEREMO I SOLDI"

PAPI: “IL RALLYE RONDE? E' NOSTRO E CE LO TENIAMO”

“Il Rallye l’abbiamo reinventato noi, guai a chi ce lo tocca!”. E’ un Maurizio Papi fra il divertito e lo scocciato, quello che ci risponde alla domanda relativa alle indiscrezioni degli ultimi giorni.

I “si dice” avevano già avanzato la candidatura di Marciana Marina per la prossima edizione del Rallye Elba Ronde, ma il sindaco di Porto Azzurro smentisce categoricamente qualsiasi dubbio sulle intenzioni della sua amministrazione comunale.

“E’ chiaro che abbiamo problemi per far quadrare il bilancio, come tutte le amministrazioni pubbliche di questi tempi, visto che i proventi dell’Ici non ci sono più – ci ha detto Papi – ma i soldi per la prossima edizione del Rallye si troveranno, perché non abbiamo nessuna intenzione di perdere una manifestazione che ci ha resi orgogliosi, e con noi tutti gli sportivi elbani. Anzi, cogliamo l’occasione per confermare all’Aci Livorno sport la nostra candidatura per il 2009″.

Visto che si parla di soldi e manifestazioni, inevitabile rivolgere al primo cittadino longonese una richiesta di chiarimenti sulla stagione dei festeggiamenti, ai più apparsa sotto tono. “Fate qualche conto, e vedrete che sotto tono non lo è stata. Le manifestazioni ci sono state: oltre al Rallye – ricorda Papi – il Beach Tennis Supervip, Elba in Passerella, tre serate del Soul Island Festival, Vela Insieme, e poi gli spettacoli di Danzamania e Musicanto Elba. A questi, unite le serate culturali e le manifestazioni sportive, e vedrete che i conti tornano”.

Qualcuno, ricordiamo al sindaco, ha criticato la mancanza di festeggiamenti per il patrono e la Madonna di Monserrato.

“Ma è stato il gruppo di minoranza a rimproverarmi – ha concluso fra il serio e il faceto Maurizio Papi – per aver speso troppi soldi per la sfilata storica in costume, dissero che lo facevo per autocompiacermi, e così li ho accontentati”.