Quantcast
GRAN FINALE DI ELBA, ISOLA MUSICALE D’EUROPA - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

GRAN FINALE DI ELBA, ISOLA MUSICALE D’EUROPA

CHIUDE IL CONCERTO DEDICATO A BEETHOVEN, DIRIGE YURI BASHMET

GRAN FINALE DI ELBA, ISOLA MUSICALE D’EUROPA

Dopo due settimane di grande musica e di interpreti prestigiosi, la 12a edizione del Festival Elba, Isola Musicale d’Europa si conclude domani sabato 13 settembre all’Auditorium Linguella di Portoferraio alle ore 21.15 con un maestoso concerto sinfonico diretto dal Maestro Yuri Bashmet.

Protagonista della serata sarà il pianista Vadim Kholodenko, vincitore dell’Elba Festival Prize. Kholodenko si è imposto per la prima volta all’attenzione della scena internazionale vincendo il 3° Premio al Concorso Internazionale dei pianisti “Prokofiev” a San Pietroburgo nel 2000. L’Elba Festival Orchestra accompagnerà la serata musicale.

Il concerto è tutto dedicato al grande compositore tedesco Ludwig van Beethoven. Si apre con la drammatica e celebre Ouverture in Fa minore“Egmont” op. 84, opera ispirata all’omonima tragedia di Goethe, magnifico concentrato di un’energia musicale dirompente.

Segue il Concerto per pianoforte e orchestra n. 5 in Mi bemolle maggiore op. 73, detto l’”Imperatore”.

È questo l’ultimo e il più grande dei concerti per piano del compositore, scritto nel 1809, un gigantesco monumento al mito dell’eroe inaugurato pochi anni prima con l’Eroica. Il concerto fu composto da Beethoven a Vienna nel 1809 mentre le truppe di Bonaparte si apprestavano a bombardare la capitale austriaca.
Chiude la serata la solenne Sinfonia n. 3 op. 55 detta l’“Eroica”, composta fra il 1802 e il 1804 ed eseguita nell’agosto 1804 a Vienna.

La sinfonia fu inizialmente scritta per Napoleone Bonaparte e rappresenta la sintesi di tutta l’aspirazione all’epos riscoperta negli anni della rivoluzione. Beethoven scrive una dedica a Bonaparte, che in seguito disconoscerà in un impeto di sdegno, dopo che Napoleone si sarà fatto incoronare imperatore.

Proprio per questa delusione la sinfonia sarà quindi definitivamente intitolata (in italiano) “Sinfonia Eroica dedicata al sovvenire di un grand’uomo”. Il definitivo dedicatario sarà il Principe di Lobkowitz, un aristocratico viennese appassionato di musica e buon violinista dilettante che ospitò nel proprio palazzo la prima esecuzione della sinfonia.

Con questa splendida pagina sinfonica si conclude anche questa edizione del Festival musicale elbano che ha registrato un notevole successo di pubblico e la presenza di artisti di grande prestigio.

Gli organizzatori della manifestazione ringraziano tutti gli enti e gli sponsor che hanno dato il loro prezioso sostegno al festival: un ringraziamento particolare va a Novatek, per il terzo anno consecutivo sponsor generale della manifestazione, e ai sostenitori “storici” della rassegna: la Fondazione Monte dei Paschi di Siena, l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, l’Associazione albergatori isola d’Elba, l’Apt dell’Arcipelago toscano, il Corriere elbano.

Anche quest’anno decisivo è stato il sostegno del Comune di Portoferraio, sede principale del Festival e del Sindaco Roberto Peria – molto sensibile al grande patrimonio culturale che la rassegna musicale rappresenta per la città – e quello degli enti istituzionali: la regione Toscana, la Provincia di Livorno, il comune di Rio nell’Elba e il suo Sindaco Catalina Schezzini, il comune di Marciana. Un grazie speciale va all’Associazione degli amici del Festival, che sostiene e segue sempre con molto calore la manifestazione, e al pubblico che ha affollato i concerti, con l’augurio di ritrovarsi il prossimo settembre per la 13a edizione del Festival.