Quantcast
CARTELLI ILLUSTRATIVI IN BRAILLE SUL MONTE PERONE - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

CARTELLI ILLUSTRATIVI IN BRAILLE SUL MONTE PERONE

IL PARCO: "GRANDE PARTECIPAZIONE DI VOLONTARI E ADDETTI DEGLI ENTI"

CARTELLI ILLUSTRATIVI IN BRAILLE SUL MONTE PERONE

Il versante campese di monte Perone presenta un dolce declivio sommatale dove è stato segnato un breve tracciato per una passeggiata in sicurezza per coloro che hanno problemi visivi. Lo ha realizzato il Parco Nazionale ormai diversi anni or sono, sistemandovi anche cartelli illustrativi scritti con l’alfabeto braille.

L’ultima manutenzione straordinaria era stata fatta nel 2003. Ora, a diversi anni di distanza, è indispensabile riprendere il lavoro per poterlo sistemare e ripulire. “E’ stata una giovane madre a dirmi che il percorso non era più idoneo per la sua piccolina che voleva fare una camminata con altri amici ipovedenti – dice il direttore del Parco Zanichelli – non sapevo che ci fosse un tracciato apposito e così ho cercato di trovare subito una soluzione per provvedere al più presto senza dover attendere i tempi tecnici delle delibere e degli incarichi pubblici. L’unico modo per agire rapidamente era farlo con il volontariato. I ragazzi del Parco hanno subito dato la loro adesione, Michele ha fatto il rilevamento con il GPS per farne un tracciato altamente definito da proporre sul sito del Parco in fase di rinnovamento. Mario ha fatto fare due cartelli indicativi per indicare la deviazione dal tracciato stradale di collegamento e una segnalazione di monito per arginare il vandalismo e lo scarso rispetto. Renato che sta finendo il suo Servizio al Cfs sarà nel gruppo. Luigi ha chiesto il supporto della Comunità Montana che effettuerà lo sfalcio più pesante, poi tutti quanti con guanti, sacchi e forbici da giardino, ritoccheranno rami e fronde per rendere il percorso gradevole e sicuro”.

Con carta vetrata e stucco verrà sistemato il corrimano, mentre i cartelli segnaletici descrittivi si dovranno posizionare solo in un secondo momento per poterli produrre da specialisti in conformità alle norme vigenti. La solidarietà e il passaparola si sono quindi estesi ai dipendenti della Provincia, agli operai della Comunità Montana e alla gente dei paesi limitrofi che hanno segnalato la loro collaborazione. “In anticipo – dice Zanichelli – il nostro più sincero ringraziamento per questa disponibilità di tutti e per l’intento comune di rendere apprezzabile questo angolo montuoso, nel cuore del Parco, allungato tra lecci, pini ed eriche e proteso sul golfo di Campo”.

I partecipanti si troveranno domenica mattina alle 10 al passo del monte Perone, dove saranno distribuiti i materiali. Dalle 10 fino a mezzogiorno. Chi volesse partecipare può segnalarlo contattando l’ufficio per facilitare l’organizzazione. Si consiglia di indossare scarpe comode, abbigliamento sportivo e di portare uno zaino con l’acqua e un taccuino per segnare ipotesi e spunti per qualche miglioria da apportare.