Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“PRIMA CLASSE”: SFILATA, SUCCESSO E BENEFICENZA

LA MANIFESTAZIONE ORGANIZZATA DA CONFESERCENTI A RIO MARINA

"PRIMA CLASSE": SFILATA, SUCCESSO E BENEFICENZA

Verrà devoluto in beneficenza il ricavato della manifestazione “prima classe”, la sfilata di moda per bambini organizzata dalla Confesercenti del Tirreno, in collaborazione con il Comune di Rio Marina il 21 agosto scorso.

Nella splendida cornice dell’anfiteatro delle miniere di Rio Marina hanno sfilato una settantina di bambini bravi, festosi, vocianti e sorprendentemente diligenti. Merito soprattutto di Leonello Balestrini cui la Confesercenti ha affidato la direzione artistica e scenografica dell’evento e di Fausto Martorella, dirigente dell’associazione, ideatore e promotore di questa ed altre iniziative nel settore della moda, promosse dalla Confesercenti del Tirreno.

Il successo di pubblico, che ha letteralmente riempito la struttura riese, ha confermato la validità di una formula in cui la Confesercenti sta credendo. “Un matrimonio a tre – ha sottolineato Fausto Martorella – composto da pubblicità, commercio e spettacolo che si è realizzato principalmente con il contributo di aziende del territorio e di persone, nel ruolo di modelli, davvero splendide, rigorosamente non professioniste, che non significa poco professionali.

“Solo questioni organizzative e logistiche – ha detto ancora Martorella – ci hanno impedito di dare spazio a tutti coloro, tra le aziende del territorio, che avrebbero voluto partecipare, ma le prossime iniziative ci consentiranno di corrispondere anche alle aspettative di chi nelle manifestazioni scorse è rimasto fuori”. I dirigenti della Confesercenti ci tengono anche a sottolineare la componente di solidarietà che ha contraddistinto tutte le varie iniziative: “La nostra – ha detto ancora Martorella – è un associazione di categoria che fa il possibile per mantenere un impegno sociale ed umanitario, anzi colgo l’occasione per rammentare che anche quest’anno, intervenendo alla cena sociale che si terrà a dicembre, si potrà contribuire alla raccolta fondi per iniziative benefiche, occasione che lo scorso anno, ad esempio, consentì di devolvere la cifra raccolta alla Fondazione Piero e Lucille Corti” .