Quantcast
PREDONI DEL MARE FERMATI, MULTE SALATISSIME - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

PREDONI DEL MARE FERMATI, MULTE SALATISSIME

LA FINANZA HA BECCATO PESCHERECCI "A STRASCICO" IN CANALE E VICINO ALLE COSTE DELL'ELBA. UNA BARCA PUNITA CON UN VERBALE DA 7MILA EURO

PREDONI DEL MARE FERMATI, MULTE SALATISSIME

Ancora predoni del mare. Li hanno fermati nel mare elbano le Fiamme gialle del Reparto operativo aeronavale di Livorno, che hanno represso in flagranza diverse attività di pesca di frodo. Gli equipaggi delle motovedette della Guardia di Finanza della Sezione navale di Portoferraio sono intervenuti nel corso di mirati servizi notturni nei confronti di alcuni pescherecci d’altura, sorpresi in flagranza in attività di pesca a strascico di frodo nel Canale di Piombino, a meno delle tre miglia dalla costa, o in presenza di fondali inferiori ai 50 metri.

E’ di notte che alcuni motopescherecci “a strascico” sono stati sorpresi in azione nei fondali elbani, in zone o profondità non consentite. Attività illecite che ledono un patrimonio naturale e incidono negativamente in termini di concorrenza sleale nei confronti dei pescatori professionali che rispettano le regole.

Venti le verbalizzazioni in provincia, fra queste icca l’intervento dell’equipaggio della V.2009, performante e moderna vedetta, che ha sorpreso la notte del 24 dei pescatori di frodo della marineria piombinese che non hanno fatto in tempo ad allontanarsi dalla zona interdetta, e, quindi, sono rimasti nella “rete” del controllo. I finanzieri hanno quindi contestato non solo la violazione alla legge quadro sulla pesca (Legge 963/65), ma anche il recentissimo Decreto Legge 59/08, che ha inasprito le sanzioni in materia di pesca di frodo con un’ulteriore sanzione di 2mila euro, oltre al sequestro della rete e degli attrezzi impiegati, tra cui i “divergenti”, per un valore di 7mila euro. Nel contesto, i finanzieri hanno anche elevato un’ulteriore sanzione di 516 euro al capobarca del “Sampei”, per la mancanza del registro dei carbolubrificanti a regime agevolato previsto per i motopescherecci. Il pescato rinvenuto nel sacco della rete fatta issare a bordo è stato rigettato in mare.