Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

ADOTTATO ALL’UNANIMITA’ IL PEEP: 115 APPARTAMENTI

IL SINDACO: UNA RISPOSTA IMPORTANTE, RINGRAZIO ANCHE I GRUPPI DI OPPOSIZIONE, FRA NOVEMBRE E DICEMBRE L'APPROVAZIONE DEFINITIVA

ADOTTATO ALL'UNANIMITA' IL PEEP: 115 APPARTAMENTI

Con votazione unanime il Consiglio comunale ha adottato ieri il nuovo piano Peep del Comune di Portoferraio. Adesso il piano sarà sottoposto alle procedure di pubblicazione previste dalla legge ed alle osservazioni dei cittadini. Dopo di che, indicativamente tra novembre e dicembre, potrà essere definitivamente approvato.

Il Piano, attesissimo dalle famiglie, soprattutto dalle giovani coppie, predisposto dagli uffici comunali, è stato oggetto di una lunga ed articolata discussione in Commissione urbanistica.

“Sono molto soddisfatto – ha detto il sindaco di Portoferraio Roberto Peria – per il buon lavoro fatto, che ci consegnerà nei prossimi mesi circa 115 prime case peep per le famiglie di Portoferraio. In particolare ringrazio i gruppi di maggioranza e minoranza che, con me, unitariamente, hanno cercato di costruire un piano veramente rispondente ai bisogni del territorio. Questo piano, infatti, è una prima importante risposta alle famiglie di Portoferraio, in particolare alle giovani coppie. Una risposta attesa da molti anni ed in grado di dare una significativa svolta in ambito sociale, anche calmierando il mercato. Nel disegnare i nuovi comparti edificatori abbiamo cercato soluzioni rispettose dell’ambiente e del paesaggio, con ampie alberature e molto verde pubblico. Gli edifici non sono mai particolarmente alti e non interferiscono con lo sky-line. Si è cercato di costruire inoltre un disegno dei parcheggi e della viabilità che si integri con l’esistente e che, in taluni casi, ne compensi i limiti. E’ veramente un buon lavoro, dove, credo, abbiamo dimostrato di meritarci il logo “Toscana Ecoefficiente”, concessoci dalla giunta regionale per la buona urbanistica e riportato per la prima volta proprio sul Peep”.

Questi i comparti di intervento in cui si articola il Piano:
Ambito “Albereto/Poggio Consumella”:
 Destinazioni d’uso ammesse: residenza, verde pubblico, parcheggi pubblici;
 Dimensionamento: 1100 mq. di superficie utile di nuova costruzione, con possibilità di realizzare fino a 15 nuove unità immobiliari residenziali, dimensione massima per ciascuna unità immobiliare di 95 mq. Di su;
Ambito “Sghinghetta”:
 Destinazioni d’uso ammesse: residenza, verde pubblico, parcheggi pubblici;
 Dimensionamento: 4800 mq. di superficie utile, con possibilità di realizzare fino ad un massimo di 60 nuove unità immobiliari residenziali in più edifici, con realizzazione di unità immobiliari di diversa ampiezza e comunque fino ad un massimo di 90 mq. di su per ciascuna di esse;
Ambito “Val di Denari:
(si tratta di un’area pubblica, di proprietà di Casalp spa)
 Destinazioni d’uso ammesse: residenza peep 600 mq. su, servizi o attrezzature sociali, verde pubblico, parcheggi pubblici;
 Dimensionamento: 700 mq. su con possibilità di realizzare fino ad un massimo di 10 nuove unità immobiliari residenziali in un unico edificio di 2 piani fuori terra della dimensione massima per ciascuna unità immobiliare di 60 mq. di su.; la su residuata dalla realizzazione degli alloggi è destinata esclusivamente a servizi sociosanitari o di pubblica utilità;
Ambito “Sghinghetta – Brunello”:
 Destinazioni d’uso ammesse: residenza, verde pubblico, parcheggi pubblici;
 Dimensionamento: 900 mq. S.U. con possibilità di realizzare da 9 a 12 nuove unità immobiliari residenziali in un unico edificio di 2 piani fuori terra della dimensione massima per ciascuna unità immobiliare di 95 mq. di SU.;
Ambito “Carpani” particelle catastali 512, 260, 261 del foglio 9:
 Destinazioni d’uso ammesse: residenza, verde pubblico, parcheggi pubblici;
 Dimensionamento: 1500 mq. S.U. in uno o più edifici di 2 piani fuori terra della dimensione massima per ciascuna unità immobiliare di 90 mq. di SU..