Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

CAPOLIVERI, DIPENDENTI COMUNALI VERSO LO SCIOPERO

AGITAZIONE DI NUOVO IN VISTA. LA CISL PROVINCIALE: "IL CONTRATTO INTEGRATIVO NON E' STATO ANCORA APPLICATO, E NON SONO STATE RICONOSCIUTE LE PROGRESSIONI, CHIEDIAMO AL SINDACO UN INTERVENTO"

CAPOLIVERI, DIPENDENTI COMUNALI VERSO LO SCIOPERO

I dipendenti del Comune di Capoliveri sono pronti a scioperare. E’ la segreteria provinciale Cisl Funzione pubblica, settore Autonomie locali, a parlare delle cause di questa decisione: la mancata applicazione del Contratto integrativo decentrato sottoscritto da diversi mesi. Una situazione che – per il sindacato – ha causato tra i lavoratori dipendenti “uno stato di disagio e di insofferenza tale da non permettere la serena e tranquilla condizione per assicurare al cittadino un servizio di qualità”.

“Non è la prima volta – secondo la Cisl, che a Capoliveri è maggioranza – che assistiamo ad un atteggiamento arbitrario e unilaterale del segretario comunale teso a danneggiare i dipendenti e l’immagine del sindacato chiamato a tutelare i diritti dei lavoratori. Non potendo tollerare oltre modo il danno economico fin qui provocato ai lavoratori che non si sono ancora visti riconoscere la progressione orizzontale e a causa della imprevista sospensione della indennità di procedimento, chiede pubblicamente al sindaco un intervento risolutivo alla questione”.

Per “evitare oltremodo che tale danno si ripercuota sui servizi ai cittadini”, il sindacato comunica che “in assenza di fattiva risposta renderà pubblica la decorrenza, attraverso i mass media, dell’immediata proclamazione dello stato di agitazione di tutto il personale inviando la comunicazione di proclamazione al prefetto in vista dello sciopero dei dipendenti del Comune, che sarà tenuto nel rispetto comunque delle norme di garanzia sui servizi pubblici essenziali”.