Quantcast
RIFIUTI: A PORTO AZZURRO FUNZIONA BENE, DA NOI COSI' - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

RIFIUTI: A PORTO AZZURRO FUNZIONA BENE, DA NOI COSI’

di Riccardo NURRA (consigliere comunale di "Portoferraio, la tua città)

RIFIUTI: A PORTO AZZURRO FUNZIONA BENE, DA NOI COSI'

A Porto Azzurro, tutte le sere dopo mezzanotte, passa un furgone elettrico, non mi pare di Esa, che fa il giro di tutti i locali: bar ristoranti etc. e ritira i rifiuti.

L’operatore, non raccoglie da fuori, ma gli vengono consegnati i sacchi neri fino ad allora conservati all’interno, contenenti i rifiuti prodotti da ogni locale e lasciando così le strade e le piazze pulite. Mentre passa, già che c’è cambia tutti i sacchetti dei cestini sparsi (e sono tanti) nelle strade. Da noi all’ora della chiusura, qualunque sia il contenuto dei sacchi neri, anche se pieni di avanzi di cucina, vengono abbandonati per piazze e strade alla mercé di cani e soprattutto gabbiani, che schiamazzano tutta la notte e rompendo i sacchi e banchettando spargano i resti di cibo e carta unta, ungendo inevitabilmente le antiche lastre di granito che, anche quando ripulite, la mattina dopo, dalla spazzatura sparsa, indicano con grandi macchie scure oleose lo scempio che hanno subito.

Nonostante abbia personalmente incontrato il direttore dell’Esa che mi aveva garantito una soluzione anche se solo estiva, niente è comunque successo.
Comunque la soluzione estiva è insoddisfacente, perché vorrebbe dire che d’inverno le nostre strade tornerebbero ad essere i bidoni della spazzatura dei locali, e i portoferraiesi non lo meritano, ma sarebbe stato magari un segno per cercare una soluzione.

Tutto è rimasto ancora gestito a “baroccio” e magari è un caso ma a Porto Azzurro era pieno di gente e qui nel “salotto buono” neanche una panca per sedersi, ma dicono che arrivano, e neanche qualche secchiello per spengere una cicca, ed in tutta la piazza un cestino per i rifiuti. Non c’è bisogno di spremersi per inventare, basta fare un giro, valutare e copiare le migliori soluzioni. Non è disonorevole. Questo argomento è stato già oggetto di molte interpellanze e mozioni, ma dal Palazzo niente esce e niente si muove.