Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

CHE SUCCEDE AL PUNTALE? NUOVI LAVORI IN CORSO

"VIVERE L'AMBIENTE" DI TETETIRRENO SUL POSTO CON IL SINDACO

CHE SUCCEDE AL PUNTALE? NUOVI LAVORI IN CORSO

Che succede al Puntale, nell’area di quelle contestatissime antenne della telefonia? C’è un nuovo cantiere, c’è altro cemento, un nuovo scasso. “Vivere l’ambiente”, il programma di Teletirreno, è andato a chiedere spiegazioni al sindaco, anzi lo ha accompagnato sul posto: “Per me – ha detto Peria – essere qui è motivo di profonda sofferenza. Vedere questi sputnik puntati verso il cielo in uno dei posti più belli di Portoferraio, è veramente un esempio di come abbiamo fatto degli errori in passato piuttosto gravi nella gestione del nostro territorio”.

“Purtroppo – ha spiegato Peria a Prianti – questa concessione che fu firmata nel 2002 durerà fino al 2011. Abbiamo avuto con loro un contenzioso piuttosto importante davanti al Tar. Alla fine il tribunale amministrativo regionale disse al Comune – rispetto ad alcune opere di completamento che volevano fare le compagnie – che queste andavano comunque fatte pur che il Comune indicasse la via per farle nel modo migliore possibile. Questo è tipico, nella giustizia amministrativa, perché gli impianti di telefonia che sono visti come degli impianti di pubblica utilità”.

“Noi – continua il sindaco – decidemmo in quella fase, visto che l’impianto comunque fino al 2011 non potrà che rimanere purtroppo, di dare delle prescrizioni perché venisse sistemata l’area, rendendola con piante di alto fusto, con un minimo di protezione e di staccionate e con degli arredi, di renderla in ogni caso utilizzabile da cittadini e turisti nel rispetto della legge – perché poi ci sono anche delle zone da recintare e proteggere. Questo è il senso di questi lavori, di ripristino del piazzale”.

E quando si potrà usufruire nuovamente di quest’area? “Ci sono da vedere i tempi tecnici legati alla Dia che hanno presentato le compagnie all’ufficio comunale – spiega Peria – credo comunque entro quest’estate”.