Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

PRIMA NOTTE DI NOZZE, E INTERVENGONO I CARABINIERI

A DIECI ORE DALLA CERIMONIA IL MARITO HA COMINCIATO A DARE IN ESCANDESCENZE MALTRATTANDO LA MOGLIE E INSULTANDO I MILITARI

PRIMA NOTTE DI NOZZE, E INTERVENGONO I CARABINIERI

Probabilmente si tratta di un record: dieci ore dal matrimonio, e la moglie si è ritrovata a subire l’aggressività del giovane marito tanto da ricorrere a 118 e carabinieri.

La coppia, lui napoletano di 24 anni, lei elbana e coetanea, si sono sposati domenica nella chiesa di Rio Marina. Dopo il ricevimento si sono ritirati nell’appartamento: lui evidentemente era un pò nervoso, forse alticcio, al punto da dare in escandescenze.

Un litigio nato per motivi assolutamente futili ha trasformato nel caos quello che avrebbe dovuto essere il giorno più bello della vita. Tanto da spingere la sposina a chiedere aiuto al 118 preoccupata per le condizioni del marito, e per le conseguenze che avrebbe potuto avere. Il 118 a sua volta ha allertato una pattuglia dei carabinieri, che sono giunti sul posto intorno alle 23.

I militari hanno trovato lo sposo che stava inveendo e maltrattando la donna. E hanno cercato inutilmente – insieme ad un amico di lui intervenuto per mediare – di ricondurre il ventiquattrenne alla ragione, senza però riuscirci: anzi, appena dentro l’abitazione, sono stati a loro volta insultati e feriti lievemente. Il napoletano rischia ora di essere denunciato a piede libero per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.