Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

DISPERATI: FARO’ UNA BATTAGLIA PER RIAPRIRE PIANOSA

IL DIRETTORE APT: APPALTEREMO UN SERVIZIO ESTIVO DI COLLEGAMENTO

DISPERATI: FARO' UNA BATTAGLIA PER RIAPRIRE PIANOSA

Una battaglia per Pianosa. La annuncia il direttore dell’Agenzia di promozione turistica, Icilio Disperati, preoccupato per la chiusura dell’isola, decisa per la presenza infestante di zecche. “Pianosa – ci ha detto Disperati – è una perla che vogliamo offrire agli ospiti dell’isola d’Elba. Il problema delle zecche si ripete ogni anno e andrebbe affrontato e risolto in modo radicale e decisivo. Il presidente del Parco mi ha detto che entro il 9 di giugno dovrebbe essere in grado di riaprire Pianosa. La mia proposta è quella di tenerla aperta almeno per quanto riguarda la spiaggia e il paese, con un’escursione in pullman per renderla comunque fruibile in questi giorni”.

L’auspicio è che il provvedimento di chiusura non sia reiterato oltre la prima scadenza: “Spero che entro il 9 si possa rientrare a Pianosa. A me non risulta che questa chiusura sarà a tempo indeterminato. Ho parlato con Domenico Zottola, il vicepresidente della cooperativa San Giacomo assicurandogli che per quanto ci riguarda noi faremo una battaglia per tenerla aperta fruibile anche per questa estate, stiamo lavorando con il Parco da un po’ di tempo perché noi dovremmo funzionare, secondo il protocollo d’intesa che abbiamo fatto con la provincia, il Comune di Campo e il Parco, dovremmo essere stazione appaltante di un servizio di linea che si realizzerà giornalmente dall’Elba per Pianosa per quest’estate e spero per il futuro, perché il nostro avviso di chiamata dovrebbe essere anche per i prossimi due anni”.

Disperati dunquesi fa carico anche delle preoccupazioni degli operatori: “La cosa fondamentale è garantire il servizio, in modo che le agenzie e gli operatori possano subito cominciare a fare i loro programmi. Il che vuol dire che questo avviso di chiamata, se dovesse arrivare, dovrebbe sistemare le cose anche per il prossimo anno o per lo meno sapere da settembre- ottobre, come staranno le cose per il prossimo anno. Pianosa per noi e per l’Apt è una risorsa su cui non si può fare a meno di contare”.