Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

MOBY +44%, 1,7 MILIONI DI PASSEGGERI PER L’ELBA

CRESCONO RICAVI, EBITDA E PASSEGGERI (+14%), FINO A 5 MILIONI, LEADERSHIP SULLA SARDEGNA (2,6 MILIONI DI PERSONE TRAGHETTATE"

MOBY +44%, 1,7 MILIONI DI PASSEGGERI PER L'ELBA

Risultati eclatanti nel 2007 per la flotta Moby. Il gruppo guidato dall’armatore Vincenzo Onorato ha registrato l’anno scorso ricavi consolidati per 275,1 milioni di euro, in crescita del 44% e un ebitda pari a 67,3 milioni di euro (+58%). L’utile netto consolidato ha raggiunto i 13 milioni di euro (+76%).

Alla rilevante crescita di fatturato e margini ha contribuito l’acquisizione a fine 2006 e l’incorporazione nel corso del 2007 della Lloyd Sardegna, primaria compagnia di navigazione passeggeri e merci, nonché l’entrata in esercizio di due nuove unità di grandi dimensioni, la Moby Tommy e la Moby Otta, aventi capacità di trasporto in linea con le ammiraglie della flotta.

A commento di risultati di bilancio particolarmente positivi, si conferma il successo di pubblico. Il numero totale dei passeggeri trasportati è salito nel 2007 a quasi 5 milioni di unità (+14%). Moby ha rafforzato ulteriormente la leadership assoluta sulle rotte da e per la Sardegna (2,6 mln passeggeri, +31% a/a, +14% a perimetro costante), con una quota di mercato che ha raggiunto il 48%.

Confermati anche i brillanti risultati realizzati nei collegamenti per la Corsica e per l’Elba, che hanno fatto registrare rispettivamente 550mila euro e 1.700.000 passeggeri trasportati. “I risultati eccezionali ottenuti nel 2007 sono frutto della crescente attenzione alle esigenze dei clienti, ai quali offriamo tariffe competitive ed un servizio di altissima qualità, avvalendoci della più efficiente e confortevole flotta di traghetti nel mercato italiano, la preferita in particolare da famiglie con bambini – commenta il Presidente del gruppo Moby, Vincenzo Onorato – un ulteriore elemento trainante per raggiungere gli ambiziosi obiettivi prefissati è stata la capacità di integrare rapidamente e con efficacia nel “modello Moby” sia l’acquisita Lloyd Sardegna che le nuove unità della flotta”.