Quantcast
Lettere: "RESTERA' UN ABISSO FRA COMUNI E REGIONE" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Lettere: “RESTERA’ UN ABISSO FRA COMUNI E REGIONE”

"SE SI CANCELLANO PROVINCE E CM LE UNIONI DI MUNICIPI NON BASTANO"

Lettere: "RESTERA' UN ABISSO FRA COMUNI E REGIONE"

Non ho mai risparmiato critiche alla Comunità Montana per la sua storica difficoltà a risolvere i problemi comprensoriali. Il suo essere un ente di secondo grado e quindi privo di rappresentatività popolare lo ha esposto, negli anni, al mutevole genio creativo della Regione e alle sue sperimentazioni istituzionali, che ne hanno fatto una specie di mostriciattolo, a metà strada tra il centro di potere politico e la stanza di compensazione delle amministrazioni comunali. Tant’è che nel corso degli anni, molti politici locali ne hanno denunciato l’inutilità e chiesto la soppressione. Alcuni pensando di sostituirla con il comune unico; altri avendo in mente di ripartirne compiti tra comuni e la Provincia. Oggi il nodo è arrivato al pettine e Governo e Regione, sotto la spinta dell’antipolitica, ne hanno decretato la fine, che avverrà tra pochi mesi. Ma la cosa non finisce qui, perché sembra che il nuovo Governo, per ridurre la spesa pubblica, progetti anche di sopprimere le province. Se così fosse, la contemporanea eliminazione dei due enti intermedi creerebbe un vuoto tra Regione e comuni. Un vuoto che non può essere colmato dalle unioni comunali.

Nanni Gioiello