Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

ESCLUSI DAL 5 PER MILLE, I REQUISITI CHE CI MANCANO

di Andrea TOZZI (I Ragazzi del Canile Onlus)

ESCLUSI DAL 5 PER MILLE, I REQUISITI CHE CI MANCANO

Ebbene si, non ne abbiamo i requisiti. A distanza di un anno dalla presentazione della domanda e da una campagna di informazione che ha convinto molti amici a devolvere il 5‰ alla nostra associazione, siamo venuti a sapere che non riceveremo un euro perché non ne abbiamo i requisiti.

Quali requisiti? Siamo o no una onlus iscritta all’albo regionale delle associazioni di volontariato? Facciamo o no volontariato attivo da oltre 10 anni? Di quali requisiti si parla? Forse tra i requisiti c’è quello di avere buoni avvocati e commercialisti scaltri, o quello di conoscere le persone giuste ai posti giusti. No. Noi questi requisiti non ce li abbiamo. Facciamo parte di una lunghissima schiera (parecchie centinaia) di associazioni escluse a vario titolo dai contributi del 5‰.

Abbiamo saputo che la richiesta di inserimento nella lista degli aventi diritto è stata fatta da cani(!) e porci, da enti e società di ogni tipo. Siamo curiosi di vedere a chi andranno i fondi che, pare, sono bloccati dal 2005. La torta fa gola a tutti. Sperare in una equa spartizione è stato un madornale errore di ingenuità. Ci siamo dimenticati un piccolo particolare: siamo nel paese in cui le mafie governano l’economia di intere regioni, nello stato che tollera la schiavitù del lavoro nero e sottopagato di centinaia di migliaia di cittadini italiani e non, nella patria dell’abusivismo e delle truffe.

Ci dobbiamo sorprendere se i fondi per il volontariato finiscono in tasca al più furbo o al più forte?C’è un detto popolare (secondo solo al mitico e degno di riconoscimenti internazionali “chiagn’e fuotti”) che esprime bene alcuni tratti caratteristici di noi italiani, ma soprattutto lo spirito di questi tempi: “Ognuno per se e Dio per tutti”. Un pò di dignità! Almeno Dio lasciamolo fuori dalle nostre bassezze. E’ più che sufficiente la prima metà del proverbio.

Intanto stiamo cercando di avere maggiori informazioni riguardo l’esclusione. Non abbiamo certo i mezzi per fare ricorso, come molti altri hanno fatto. Le nostre limitatissime risorse preferiamo destinarle agli animali. Agli amici che hanno creduto di aiutarci con la destinazione del 5‰ chiediamo di scusarci e di devolvere il loro contributo ad altre associazioni.