Quantcast
UN BAMBINO DI TRE ANNI TRASPORTATO CON "PEGASO" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

UN BAMBINO DI TRE ANNI TRASPORTATO CON “PEGASO”

QUALCHE APPRENSIONE PER LE CONDIZIONI METEO. IL PICCOLO E’ STATO RICOVERATO A CISANELLO (PISA) IN UNA STRUTTURA SPECIALISTICA

UN BAMBINO DI TRE ANNI TRASPORTATO CON "PEGASO"

Elisoccorso in azione ieri nel tardo pomeriggio a Portoferraio. Brutte le condizioni del tempo, tanto che qualcuno ha pensato ad un’altra esercitazione – come quella avvenuta la settimana scorsa con i piloti di Pegaso per prendere pratica con la manovra intorno alla piazzola di Portoferraio, dietro al campo sportivo del Carburo.

Si trattava invece di un’emergenza vera. Un bambino di tre anni, di Portoferraio, afflitto da gravi disturbi circolatori. La chiamata del reparto di pediatria dell’Ospedale elbano è arrivata ai volontari del Santissimo Sacramento alle 18.40, quando il cielo era già molto scuro e la visibilità scarsa. L’elicottero del 118 ci ha messo poco meno di 20 minuti ad arrivare dalla base aerea di Grosseto. Ad attenderlo, oltre ai volontari del soccorso sanitario che avevano preso in consegna il bambino, i vigili del fuoco e la polizia Municipale, che ha dovuto regolamentare il traffico in prossimità del vicino cimitero dei Neri, dove era in corso una cerimonia funebre.

L’atterraggio di Pegaso è avvenuto regolarmente; il piccolo paziente, dopo poche decine di minuti, era già all’ospedale di Cisanello, a Pisa, dove è stato ricoverato in una struttura specialistica.