LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

FORSE DOMANI IL RECUPERO DEL PEGASO AFFONDATO

AL GIGLIO UN PONTONE CON A BORDO UNA GRU PER RIPESCARE IL RELITTO

FORSE DOMANI IL RECUPERO DEL PEGASO AFFONDATO

Forse giovedì sarà il giorno buono per il recupero dell’elisoccorso Pegaso, affondato al Giglio. Tutto dipende però dalle condizioni meteo.

Il mare in questi giorni non è dei migliori e questo potrebbe compromettere non solo il recupero, ma anche l’arrivo del mezzo che dovrà tirare su il relitto che
giace ad oltre 100 metri di profondità.

La capitaneria di porto, che coordinerà le operazioni di recupero su delega della procura, sta infatti aspettando un pontone galleggiante con a bordo una gru.

Lo strumento dovrà arrivare nelle acque di fronte ad Isola del Giglio, dove a novembre è precipitato Pegaso, via mare, ed è dunque necessario che le condizioni marine siano ottimali. Una volta recuperato e tirato a bordo il relitto sarà sbarcato a Porto Santo Stefano per poi essere trasportato a Grosseto.