Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“AMP MA ANCHE PD RISCHIANO D’ESSERE ANTIELBANI”

"CONVOCARE UNA RIUNIONE ISTITUTIVA A 3 GIORNI DAL VOTO E' UN FATTO DI DUBBIA CORRETTEZZA ISTITUZIONALE. GLI EX DS TORNINO ALLA PROPAGANDA: SUI FATTI CONCRETI SI SMONTA LA PANNA DELLA RETORICA VELTRIONIANA"

"AMP MA ANCHE PD RISCHIANO D'ESSERE ANTIELBANI"

Dall’Udc riceviamo e pubblichiamo:

Convocare un incontro istitutivo delle aree marine a tre giorni delle elezioni è un fatto di dubbia correttezza istituzionale. E’ un problema di metodo. E a giudicare dalle tante reazioni, quel passaggio “tecnico” tanto tecnico non lo è. Quanto al merito, l’Udc e Bosi lo hanno ripetuto fino alla noia: non si possono fare le amp senza il consenso dei Comuni, e non si possono fare senza adeguate compensazioni per le popolazioni dell’arcipelago. Insomma, le amp non devono essere “anti-elbane”.

Questa è la nostra linea, molto chiara, e i giovani dirigenti del Pd potrebbero imparare a leggere con attenzione le dichiarazioni, invece di tornare allo sciagurata abitudine di attenersi alla lettura ambientalista. A giudicare molti fatti, questa linea è condivisa da un buon numero di elbani. Il presidente del Pd elbano può chiedere ragguagli ai molti ex compagni che in questi anni hanno abbandonato il suo partito. Il buon Marchetti ora “professoreggia”. Non solo di diritto delle autonomie locali, MA ANCHE di matematica. Allora non si dovrebbe smarrire nell’eseguire una banale divisione: fra i 5 anni di Bosi, e i 5 anni dell’ultima giunta ds a Rio Marina c’è una rapporto di venti a uno (20 milioni di euro a 1) in investimenti sul territorio. Se il presidente del Pd nega questo dato o si è confuso o vuol confondere. E perché “rosicare” anche sui 200 di venerdì? Con il suo fervore sempre un po’ incauto, il giovane segretario giunto in soccorso ripropone poi la favoletta dei “quattro alberelli”. Ma si ricordi che nel 2006 non ha portato fortuna (Unione al 35%): bastava farsi un giro per capire che era – appunto – una favola, anche perché prima del 2001 il paese era stato davvero umiliato dall’inerzia assoluta dei ds. Mentre loro “pensano alla sostanza”, insomma, capita che i paesi che amministrano cadano a pezzi.

Ma chi gliel’ha fatto fare d’imbarcarsi in questa (per loro) incresciosa contesa? Se valessero solo i discorsi potrebbe anche andare, purtroppo a questo mondo esistono i fatti, le realizzazioni, e lì la faccenda si complica, e si smonta tutta la panna veltroniana del “si può fare”. La gente vede il Pd toscano come anti-elbano, o se va bene come disinteressato all’Elba. Noi non vogliamo infierire, per cui la vertenza finisce qui. L’augurio è che poveri ds-pd riescano a ritrovare la credibilità perduta. Intanto un consiglio: se proprio vogliono fare polemiche quotidiane tornino a dedicarsi ad avversari meno attrezzati, e a friggere l’aria” della propaganda e della retorica, perché se si tratta di cose concrete vendere fumo elettorale diventa meno facile. Anzi: non si può fare. O se volete. NON SI POLE FA’.