Quantcast
AMADIO: "LA REGIONE NON SIA MATRIGNA DELLE ISOLE" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

AMADIO: “LA REGIONE NON SIA MATRIGNA DELLE ISOLE”

LA CONSIGLIERA: "SI' ALLA RIFORMA MA SENZA DISCRIMINAZIONI"

AMADIO: "LA REGIONE NON SIA MATRIGNA DELLE ISOLE"

“In generale, siamo d’accordo sulla riduzione delle spese – dice la consigliera regionale di An Marcella Amadio – quindi del numero dei componenti e delle indennità, però ci saremmo aspettati maggiore chiarezza dall’assessore Fragai, autore dell’informativa sulla riforma degli enti in oggetto. Fragai -dice ancora Amadio- ha dichiarato di voler sopprimere dalle 4 alle 7 comunità montane, mentre sarebbe stato corretto indicare quali, altrimenti gioca solo alla roulette russa, e mostra paura di dire quali, dato che siamo in campagna elettorale”.

“Cosa vuol dire l’espressione ‘esigenze democratiche’ si chiede ancora l’esponente di An – se non una fregola ideologica? E a proposito di esigenze dei cittadini, l’assessore Fragai mi sembra che cada in una grave contraddizione. La Comunità Montana dell’Isola d’Elba, di cui si vocifera l’imminente soppressione, è l’esempio più lampante di sostegno ai cittadini. Vorrei ricordare che le condizioni di insularità comportano le stesse criticità delle zone di montagna (trasporti, scuola, sanità ). Ci sono importanti progetti in corso, come il frantoio, la manutenzione delle strade, il Museo del Granito e la sentieristica, che rischierebbero di essere vanificati”.

“Si rischierebbe di perdere consistenti agevolazioni per imprese e popolazioni relative -continua ancora la consigliera regionale- all’acquisto di gasolio e gpl, l’esenzione Irap per i piccoli esercizi commerciali, l’indennità compensativa per gli agricoltori. A proposito di difficoltà, l’odissea della piazzola dell’elisoccorso ne è una riprova: avete stanziato dei fondi per realizzare le aree in giro per la Toscana senza pensare all’Isola d’Elba. Dopo tante proteste è stata realizzata la piazzola a Portoferraio, anche se in una zona non felice visto che il Pegaso ha difficoltà ad atterrare”.

“Ho più volte dichiarato che la Regione è matrigna nei confronti dei territori insulari, che vengono considerati come delle realtà staccate, in tutti i sensi. Chiedo quindi con forza e con convinzione che, al di là dei riordini, o di eventuali nuovi enti -conclude Marcella Amadio- vengano mantenute e garantite quelle misure che facilitino la vita degli elbani”.