Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

IL VOTO E’ SEMPRE UTILE, QUATTRO AZIONI PER L’ELBA

di Federico MAZZEI (coordinatore elbano del Pd)

IL VOTO E' SEMPRE UTILE, QUATTRO AZIONI PER L’ELBA

E’ sbagliato concentrare il dibattito politico sul voto utile. E’ vero che ci sono due forze, l’una alternativa all’altra, che sono nella condizione di candidarsi a governare un paese, le altre ad ogni modo meritano rispetto poiché si propongono di portare le loro proposte in Parlamento. Non è colpa del Partito democratico, e nemmeno della Sinistra Arcobaleno, se votiamo con una legge elettorale iniqua voluta da tutto il centrodestra, così come non è colpa del PD esser un grande partito.

Noi siamo convinti che il Partito democratico, correndo libero, abbia dato nuova dignità a tutti i partiti dell’ex-Unione, e in qualunque modo andrà a finire, questa sconvolgimento ha già avuto il suo impatto sulla semplificazione del sistema partitico. Mettiamo, quindi, la parola fine sulla questione “inciucio” che è stato respinto al mittente da Veltroni: le alleanze si fanno prima e comunque noi non vogliamo inciuciare con nessuno. I partiti minori, sia di destra sia di sinistra, stanno difendendo un loro diritto, ma anziché farlo con le proprie proposte, lo fanno dicendo che PDL e PD “uguali sono”, creando cioè mostri immaginari come quello di “Veltrusconi”.

Noi vogliamo un’Italia moderna, ma è l’ora che anche gli altri mettano in campo le loro proposte, anche dicendo che cosa faranno i loro parlamentari per la nostra isola e per l’intero arcipelago. Saranno gli elbani a decidere. Quindi parliamo di programmi e di progetti per l’Elba. Noi democratici puntiamo su Quattro Azioni per l’Elba da aggiungere alle Dodici di Veltroni. Voglio qui ricordarne solo due: la legge per le isole minori, dove siano riconosciute le specificità culturali, economiche, sociali e ambientali dell’insularità per valorizzare le nostre migliori risorse, e dare forza alle vocazioni economico-sociali assolutamente specifiche che le isole rappresentano.

L’altra azione interessa l’ambientalismo del fare, cioè integrare in definitiva gli aspetti ambientali con quelli sociali economici ed istituzionali. Qui, infatti, ci sono tesori di cui l’Isola d’Elba e tutto l’Arcipelago Toscano devono andare fieri, e pertanto devono essere valorizzati con interventi concreti.