Quantcast
PERIA: "E' LA FOTOGRAFIA DI UNA CITTA' IN MOVIMENTO" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

PERIA: “E’ LA FOTOGRAFIA DI UNA CITTA’ IN MOVIMENTO”

ZINI: "L'AUMENTO DELLA TARIFFA NOTA DOLENTE, MA E' INEVITABILE"

PERIA: "E' LA FOTOGRAFIA DI UNA CITTA' IN MOVIMENTO"

“Mi sembra una rinascita complessiva del territorio: di una città che sta cambiando”. Così il sindaco Peria commenta il contenuto del bilancio di previsione per il 2008. “Quest’anno posso dire di avere la percezione come sindaco di una città in forte movimento. E’ una città in ripresa. Questo è un segnale positivo che ci dà grande entusiasmo per il futuro. Ho avuto un grande piacere poi, nel vedere come la provincia di Livorno ci abbia sostenuto: dal laghetto, all’investimento sulle strade con il rifacimento della provinciale bivio Boni-Enfola-Viticcio e il rifacimento delle strade dal porto verso Procchio – che per noi sono fondamentali e sono previste nel bilancio della provincia nel 2008 – infine anche per il Polo scolastico scientifico universitario della caserma Teseo Tesei”.

Fra gli investimenti l’asilo Traditi, e l’ammodernamento delle scuole, “ma quest’anno – aggiunge il sindaco – c’è stata molta disponibilità anche per la manutenzione, cura e decoro di Portoferraio: tema a cui teniamo tantissimo perché su questo si gioca l’immagine turistica della città. C’è poi il potenziamento dei servizi, del sociale, il sostegno alle famiglie, alla povertà, tutti interventi importanti da questo punto di vista, una politica delle famiglie che viene fuori con forza C’è solo un aumento contenuto della Tia legato agli enormi incrementi dei costi di smaltimento. Ci saranno però molte categorie economiche tra cui i commercianti – salvo quelli di alimentari e supermercati – che avranno una diminuzione di questo tributo comunale rispetto al 2007. Il comune ha fatto un buon lavoro anche da questo punto di vista”.

La nota dolente della Tia il vicesindaco Angelo Zini, delegato al Bilancio, la spiega così: “Abbiamo cercato di non effettuare aumenti in nessun altro campo. Purtroppo sulla tariffa di igiene ambientale non ci siamo riusciti. Non è stato possibile colmare interamente il gap, abbiamo dovuto fare dei ritocchi, con un aumento medio spalmato su tutte le categorie, che si aggira intorno al 5 %. Per il meccanismo di applicazione della Tia il ritocco non sarà omogeneo. A fronte di alcuni aumenti per le categorie economiche ci saranno altre categorie che vedranno diminuire questa tassa”.