Quantcast
LODO DANECO AZZERATO, PAPI: "VITTORIA DEI COMUNI" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

LODO DANECO AZZERATO, PAPI: “VITTORIA DEI COMUNI”

IL SINDACO DI PORTO AZZURRO "CONTENTISSIMO PER L'ESITO DEL PROCESSO CIVILE, DIMOSTRA CHE QUALCOSA DI BUONO LO FACCIAMO". ZINI: "UNA SENTENZA CONTRO SEI COMUNI, MA PUO' ESSERE POSITIVA SE SIAMO UNITI"

LODO DANECO AZZERATO, PAPI: "VITTORIA DEI COMUNI"

Tariffe, Esa, Buraccio. Cosa succederà dopo la sentenza della Corte di cassazione – l’abbiamo anticipata ieri – che annulla il lodo arbitrale su Daneco? Lo abbiamo chiesto al vicesindaco di Portoferraio Angelo Zini (che come delegato alle società partecipate segue per Portoferraio la storia dei rifiuti) e a Maurizio Papi, sindaco di Porto Azzurro che su tutto il caso ha avuto una posizione molto decisa (ha impugnato in appello il lodo stesso)

“La sentenza dice che il lodo arbitrale non si poteva fare – commenta Zini – ma nel frattempo sono successe molte cose: l’impianto è passato ad Esa, e poi è stato ricomprato con finanziamenti pubblici destinati alle isole minori. In questa operazione i due comuni di Porto Azzurro e Campo nell’Elba non hanno pagato e – non dimentichiamo – si sono sempre opposti al lodo arbitrale, e poi appellati in Cassazione. Di fatto la sentenza emessa è contro la regione Toscana, la Daneco e gli altri sei comuni”.

Ma i Comuni possono recuperare i soldi versati a Daneco in virtù del lodo?: “Vanno chiarite molte cose – spiega ancora Zini – si possono chiedere indietro insieme agli altri Comuni le somme versate in questi anni a Daneco, ma questa potrebbe chiedere di rientrare nella gestione dell’impianto. Qui sorgerebbe un altro dubbio: quale impianto? Quello che hanno lasciato, o quello nuovo? Certamente è una questione che va affrontata con attenzione, e della quale si stanno già occupando i legali del Comune”.

Certo è che Zini – e ce lo ha confermato – non si aspettava questa sentenza, così come gli altri Comuni. Ma non esclude che tutta la vicenda possa avere risvolti positivi nella gestione dei rifiuti elbani: “Potrebbe essere l’inizio di una nuova fase, se non altro per i cittadini che hanno scontato questa situazione con bollette molto salate. Quello che mi auguro – conclude il vicesindaco di Portoferraio – è che tutti i Comuni, almeno in questo caso, siano uniti negli intenti, e non si presentino come al solito divisi”.

Cauta soddisfazione il sindaco di Porto Azzuro Maurizio Papi, che ha premesso di non aver avuto ancora modo di visionare il dispositivo: “Questa è materia di uomini di legge – commenta sornione – quel che è certo è che qualche cambiamento ci sarà sicuramente, almeno noi ce lo auguriamo”. Ma Papi non è solo contento: “Contentissimo, ciò dimostra che ogni tanto qualcosa di buono lo facciamo”.

Rita Blando