Quantcast
LE RAGAZZE PERDONO A IMOLA: ADDIO AL CAMPIONATO - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

LE RAGAZZE PERDONO A IMOLA: ADDIO AL CAMPIONATO

SOGNO FINITO MA LA SFIDA CONTINUA: IN PALIO GLI ITALIANI 2008-2009

LE RAGAZZE PERDONO A IMOLA: ADDIO AL CAMPIONATO

Dopo tre vittorie consecutive l’Elba ‘97 di calcio a cinque femminile inciampa ad Imola, una sconfitta che rende ormai vane le possibilità di recuperare il Sancat Firenze in testa alla classifica. Era una vera e propria “finale” tra le due squadre che rincorrevano le prime due della classe. L’Imolese, staccata di 4 punti dal Salvaterra Reggio Emilia, aveva l’assoluto bisogno di vincere per sperare ancora nell’aggancio e quindi un posto sicuro per i nazionali. Stessa situazione per le elbane che rincorrevano le Fiorentine. Alla fine l’ha spuntata la squadra di casa, dopo una gara a tratti bella e vibrante, soprattutto nella ripresa, con le due squadre che hanno cercato di vincere in tutti i modi, soprattutto quella elbana che dopo il 2 a 0 ha giocato per 15 minuti con Olmetti come portiere di movimento. Questo il commento di Pugi: “Siamo stati condizionati da due episodi, una punizione al 28° che è passata sotto la barriera ed un errore al 48° dove abbiamo preso una rete su un pallonetto di testa. Questa è in sintesi la nostra stagione. Un annata non felice condizionata da molti episodi. Siamo partiti bene con una squadra competitiva e compatta. Da novembre sono cominciati i problemi, gli infortuni a Chiessi, i problemi della Ferrari che ha dovuto smettere di allenarsi, il portiere Iodice che ha dovuto rinunciare alle trasferte e poi a Gennaio l’assenza a carattere fisso di Maione che non si allena più con la squadra ma lavora la mattina con il preparatore atletico per arrivare alle defezioni di Candela che assente ormai da un mese è tornata a giocare Domenica con una condizione fisica precaria. Margherita Romano ha giocato la sua prima gara del 2008 solo Domenica, insomma tanti infortuni e defezioni che alla fine hanno pesato molto sui risultati e sul morale delle ragazze. D’altronde questa è una squadra che negli ultimi anni ha vinto due volte la Coppa Italia regionale e tre campionati regionali consecutivi classificandosi, dopo le eliminatorie per le finali del campionato Italiano. Una anno senza vittorie può succedere e devo dire che le ragazze hanno comunque reagito bene sempre con serietà e professionalità, dobbiamo ancora affrontare gare difficili ed il torneo nazionale di Pasqua, per il campionato riproveremo il prossimo anno”.

Elbane in campo con Romano tra i pali, Olmetti centrale, Chiessi e Battini laterlai, Angelini pivot. La gara ha una lunga fase di studio, l’Imolese tenta di trovare i varchi per il tiro ma le elbane si difendono bene. Al 12° un sussulto di Fusaroli da fuori area con Romano che para. Le elbane sono molto pungenti in contropiede ed in due occasioni, con Maione prima ed Angelini poi mettono paura alle avversarie. Al 23° una punizione di Fusaroli si infrange sulla barriera. Al 25° grande occasione per le elbane che in contropiede due contro una sciupano malamente. Al 28° la punizione di Fusaroli segna la svolta con la palla che passa sotto la barriera. Si và al riposo sull’uno a zero. Nella ripresa le elbane si fanno più intraprendenti e sale in cattedra Bonaventura che si inventa due parate eccezionali, e al terzo tentativo, quando viene battuta da un diagolanle di Maione la salva il palo. Al 48° le elbane cadono per la seconda volta Petralia dopo un dribbilng tenta di liberare Sbrescia con un pallonetto, l’attaccante imolese salta con Olmetti per cercare di colpire la palla. Un innocuo colpo di testa che si trasforma in rete per l’avventata uscita del portiere Romano che la scia la porta sguarnita. Sul 2 a 0 Olmetti entra in porta e la gara si infiamma. Le elbane hanno due occasionissime con Margherita Romano ed Angelini ma la palla non entra. Al 54° è il portiere Bonaventura che dopo una parata tenta di sorprendere Olmetti con un rinvio con i piedi, proprio Olmetti con un recupero eccezionale sventa in angolo. Sul finire è Sbrescia a colpire il palo, mentre dalla parte opposta sono Candela e Chiessi a mancare due facili occasioni.

Il tabellino:

Imolese Femminile – Acfd Pol. Elba ‘97 = 2 – 0

Imolese Femminile: Bonaventura, Petralia, Strollo, Sbrescia, Vartuli, Funiciello, Casamenti, Fusaroli. All. Poggi Loris

Acfd Pol. Elba ‘97: Romano S., Olmetti, Maione, Chiessi, Candela, Batilla, Battini, Benenati, Angelini, Romano M. All. Pugi Alessandro

Reti : Fusaroli al 28°, Sbrescia al 48°.

Sarà contro il Forte dei Marmi la gara che le elbane dovranno cercare di vincere domenica prossima a Portoferraio. Abbandonato il sogno di vincere il 1° campionato interregionale della categoria, la squadra di Pugi, dovrà comunque lottare per arrivare almeno nelle prime tre per aggiudicarsi un posto utile per i prossimi campionati italiani, che dovrebbero cominciare la prossima stagione. La squadra sta lavorando bene anche se i risultati non arrivano come dovrebbero. “Anche domenica scorsa a Imola non meritavamo la sconfitta – commenta Roberta Alessi – ma il risultato parla diversamente. Stanno giocando molto bene le ragazze giovani in prospettiva della prossima stagione. La società ha deciso di continuare su questa linea, e di essere pronti ad una eventuale chiamata ai campionati italiani.”