Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

A CAPOLIVERI, DISTENSIONE E ULTIME 100 COPIE

di Federico REGINI

A CAPOLIVERI, DISTENSIONE E ULTIME 100 COPIE

Venerdì 14 settembre, nella piazzetta anfiteatro La Vantina di Capoliveri, alle ore 21.30 circa, salvo ritardi, si terrà l’ultimo incontro stagionale con Federico Regini, per la presentazione della seconda edizione del suo romanzo “L’isola”, che si appresta a tagliare il traguardo delle duemila copie vendute, “sempre se ne comprate un centinaio”, dice l’autore.
La manifestazione si inquadra nel progetto di distensione campanilistica avviato coraggiosamente nell’ultimo comunicato dell’assessore all’istruzione longonese Giusti per rendere omaggio al centenario del comune di Capoliveri.
L’autore, Regini Federico, nativo e residente a Porto Azzurro, viene inviato dal paese con il vapore, come simbolo di pace, per tacere i tanti screzi che si sono avvicendati negli anni tra i due comuni. Per l’occasione, il romanziere indosserà un costume da colomba, offerto della Bauli, e dispenserà “ramate” di Ulivo, avanzate dai magazzini Pradiani, ops! Prodiani, a tutti gli intervenuti.
Un ponte virtuale, il Regini, tra le due comunità; “un’occasione per un salto di qualità intellettuale, sociale ed anche, perché no, economica”, come si augura Giusti nel suo intervento. “Economica sì, se comprate i mì libri, visto che a Capoliveri ne ho venduti pochi”, rinforza il concetto Regini, “e che il 6 settembre sancisca l’inizio di una collaborazione tra i due comuni, ma sopratutto sancisca l’inizio di una vendita prolifica del romanzo, con i suoi 60 centesemi di diritti a copia”, continua l’autore, che con questa ultima dichiarazione chiarisce la sua origine bancaria e polemica, concludendo: “Durante la serata svelerò perché a Longone non abbiamo festeggiato i cent’anni di autonomia comunale da quel famoso 6 settembre”.

Un incontro con l’autore che si dissocia dai canoni tipici di analoghe manifestazioni, sfociando in uno spettacolo improvvisato a cui si aggiungerà la “squadra” che ha accompagnato i numerosi incontri estivi (vabbè… uno solo), composta da: Elena Maestrini, presentatrice, Mauro Meoni, incursore amichevole, Sandra Palombo, angelo custode, Francesca Ria e Arnaldo Gaudenzi, lettori dalla voce suadente, e Sergio Casella, la calda e magica chitarra, più numerosi ospiti a sorpresa, di cui, per motivi di ordine pubblico, teniamo nascosti i nomi.
Un appuntamento da non perdere, visto anche che in questo periodo non c’è più niente, un saluto di commiato da questa estate 2007… in compagnia, speriamo, di un gruppo di amici con cui divertirsi e parlare tra il serio e il faceto della nostra “isola”.
Vi aspettiamo