Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Lettere: “CAPPA MASSONICA SUGLI ENTI? FUORI I NOMI”

di Marcello CAMICI

Lettere: "CAPPA MASSONICA SUGLI ENTI? FUORI I NOMI"

Leggendo le notizie sui giornali locali, pare di capire che la massoneria condiziona amministratori nel comune di Portoferraio e anche l’ospedale.
Credo che essere iscritti alla massoneria non sia reato, mentre può essere reato condizionare l’imparzialità che deve avere l’amministratore pubblico nel compimento del proprio ufficio, indipendentemente dall’essere massone o meno.
Pertanto gli elettori e le elettrici devono sapere come stanno le cose: nome e cognomi di coloro che condizionano gli amministratori pubblici. In caso contrario ogni cittadino ne trarrà le dovute conseguenze.
Pare di capire che gli interessati a questo chiarimento siano: la massoneria e il Partito della Rifondazione Comunista.
La massoneria dovrebbe smentire, perchè chi tace acconsente. Il partito della Rifondazione Comunista dovrebbe indicare nomi e cognomi anche in ottemperanza alla trasparenza amministrativa a cui si ispira.