Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Lettere: “IL PARCO PUO’ FAR POCO SENZA I COMUNI”

"GLI AMMINISTRATORI DOVREBBERO PENSARE MENO AL LORO ORTICELLO"

Lettere: "IL PARCO PUO' FAR POCO SENZA I COMUNI"

Non conosco purtroppo Yuri Tiberto, però mi trovo perfettamente d’accordo con lui nella sua replica a Garfagnoli, che invece conosco (e so che nel suo lavoro si impegna e fa del suo meglio, e qui all’Elba non è davvero cosa da poco).
Mi trovo daccordo con lui quasi in tutto, e ricordo che quando sono stato amministratore io ci siamo presi ingiurie inenarrabili perché eravamo a favore di un parco che nella carta sembrava quanto di più positivo ci potesse toccare, anche se poi ci sono finito dentro al parco (poltrone ecc.) quelli che lo avversano, e per 10 anni non si è visto praticamente niente che si potesse collegare ad un Parco degno di questo nome.
C’è anche da dire che il Parco da solo può fare poco, sono gli amministratori – ahimé, per ora non se ne vedono – che non fanno nulla per fare funzionare un pò meglio questa nostra isola che sembra arrivata in fondo ad una via senza ritorno. Continuano ad amministrare ognuno il suo piccolo orticello di voti, cercando di tutelare i pochi elettori sempre fedeli e non accorgendosi che ormai senza l’accordo di tutti gli amministratori non si può pretendere – per esempio – che l’Atl faccia un servizio bus più efficacie, o che Moby non si approfitti, o che la Provincia pulisca e migliorile strade, e – alla fine – che il Parco sia riconosciuto come tale.

Attilio Adriani