Quantcast
"MA LE BARRIERE SUL MOLO NON SI DOVEVANO SPOSTARE?" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“MA LE BARRIERE SUL MOLO NON SI DOVEVANO SPOSTARE?”

L'OPPOSIZIONE DI PORTOFERRAIO ANCORA ALL'ATTACCO: "RIMOZIONE ANNUNCIATA E MAI PORTATA AVANTI. E DEGLI ACCOSTI AL GRIGOLO NON SI SA PIU' NIENTE". LA PROPOSTA: UN CONCORSO DI IDEE PER LA GATTAIA

"MA LE BARRIERE SUL MOLO NON SI DOVEVANO SPOSTARE?"

Perché le barriere antiterrorismo sono ancora lì sul molo Alto fondale nonostante la “annunciata rimozione”?
Lo chiede la minoranza al sindaco, e se ne discuterà nella prossima seduta del consiglio comunale. “Dopo numerose richieste e mesi di martellamento – dicono i consiglieri dell’opposizione – siamo riusciti a far togliere quelle assurde che erano state montate al molo Gallo, ma nient’altro è stato fatto”.

Sempre a proposito di accosto delle navi da crociera – a cui è legata la presenza delle barriere – c’è il problema dello spostamento: “Già ad aprile 2006 – ricorda l’opposizione – il sindaco annunciò che nel settembre successivo ci sarebbe stato uno dei numerosi tavoli con l’Autorità di Piombino per programmare una sistemazione definitiva anche degli accosti delle navi da crociera. Ma siamo un’altra volta a settembre. L’alternativa era quella di utilizzare l’ultimo molo quello vicino al pontile galleggiante creato dall’Esaom per l’America’s Cup. Questo in attesa della creazione dell’accosto per le crociere al Grigolo, di cui anche non sappiamo più niente, ma che come dichiarato dal sindaco porterà i croceristi nel cuore della città”.

Altra questione è quella della Gattaia, i fondi di fronte al molo del Gallo attualmente in disuso. L’opposizione chiede di conoscere “la sistemazione e la destinazione di quei locali”. Sulla destinazione la minoranza chiede “che si apra un concorso di idee e che sia coinvolta anche la cittadinanza, e che si sospenda qualsiasi impegno precedentemente preso”.