Quantcast
"GOLETTA VERDE HA SPIEGATO PERCHE' NON CI FIDIAMO" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“GOLETTA VERDE HA SPIEGATO PERCHE’ NON CI FIDIAMO”

NOVARO CHIARI: "UN CERTO TERRORISMO PSICOLOGICO SERVE A DAR FORZA AL PRESIDENTE DEL PARCO, MA PRIMA DEVONO FARCI VEDERE CHE I VINCOLI A TERRA HANNO UN SENSO. IL COMUNE DI DEVE IMPORSI COL MINISTERO"

"GOLETTA VERDE HA SPIEGATO PERCHE' NON CI FIDIAMO"

Questa è la dichiarazione di Novaro Chiari, consigliere socialista di “Portoferraio, la tua città”:

“Mi sembra che la posizione assunta dalla minoranza abbia ben chiaro lo scopo che vuole raggiungere.
Intanto abbiamo chiesto una consultazione popolare perché non servono le riunioni fatte con dieci persone che ascoltano, di fronte a novemila elettori. Questa è la prima cosa fondamentale che vogliamo: se le aree marine devono essere accettate, devono essere accettate dalla popolazione.

Un motivo per cui non ci fidiamo lo abbiamo visto anche ieri con Goletta Verde e con quel terrorismo psicologico che ha scatenato sull’opinione pubblica. Anche questa vicenda secondo me ha anche questo senso: serve a dare più forza al presidente del Parco per dire: “Avete visto cosa succede, ora arrivo io e sistemo tutto”.
Io vorrei che prima il ministero ci vedesse raccogliere i frutti del Parco a terra. Noi vediamo un Parco abbandonato a se stesso, e si parla di aree marine protette. Ci facciano vedere e ci facciano toccare con mano il fatto che questo Parco ha un senso. Vediamo che i sentieri del Parco non ci sono più, non ci si può passare ecc. Tutte queste cose ci spaventano e noi non ci fidiamo più di quello che ci viene detto. Pertanto l’amministrazione comunale deve imporsi di più, e deve agire con forza nei confronti del presidente del Parco e del ministero dell’Ambiente, sia terra che a mare.
Noi abbiamo un’isola che tutti ci invidiano, e abbiamo un mare pulito. Se siamo noi i primi a dire che in realtà non è così, è figuriamoci cosa succederà”.