Quantcast
Lettere: "2710 LIRE PER UN CAFFE', CHE BUON GIORNO" - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Lettere: “2710 LIRE PER UN CAFFE’, CHE BUON GIORNO”

"NON VOGLIO CRITICARE NESSUNO, MI CHIEDO SE SIAMO TUTTI IMPAZZITI"

Lettere: "2710 LIRE PER UN CAFFE', CHE BUON GIORNO"

Chi vi scrive è un giovane portoferraiese che circa due settimane fa, ebbe la “malaugurata e quotidiana” idea di capitare in un bar della città per ordinare un caffè.

Premesso che la mia intenzione non è né di mettere in cattiva luce alcuni esercenti portoferraiesi né di favorirne alcuni. La mia lettera (c’ho pensato 15 giorni prima di scriverla) ha come fine solo quello di porre l’attenzione su uno dei gesti più normali che affrontiamo tutti i giorni: il caffè al bar.

Tornando al fatto che voglio raccontare, dopo la consumazione al banco di due caffè, arrivai alla cassa chiedendo: -“quant’è?” con la mia bella moneta da due euro in mano… mi fu risposto “due euro e ottanta, grazie”.
Ammetto che lì per lì rimasi di stucco… si trattava di € 1,40 a caffè… che moltiplicato per il famigerato rapporto di cambio pari a 1936,27 lire, fanno lire 2710,77… per UN caffe’!…un totale di 5421,56…Riposi presto la moneta e sfoderai una banconota da cinque. Ritirato il resto e lo scontrino, controllai quest’ultimo… non avevo capito male, erano proprio due euro e ottanta!

Potrete obiettare qualsiasi cosa: dall’inflazione, all’aumento dei prezzi, al fatto che quello che ora è euro non è lira e quant’altro.

Mi domando io però se siamo impazziti, se vogliamo rovinarci, se teniamo al nostro turismo, se veramente tutto è concesso e permesso, se qualcuno si occupa di effettuare controlli, se, se e ancora se… le domande sarebbero tante, troppe.

Forse l’unica domanda che dovremmo fare (se non vediamo il listino prezzi appeso… purtroppo io non lo vidi), prima di consumare, è “Scusi quando costa un caffè al banco?” e poi decidere se restare o andare?

Un caro saluto,

Un giovane portoferraiese