Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

RINNOVATA LA CONVENZIONE CON IL TELESOCCORSO

IL CONSIGLIO COMUNALE DI PORTO AZZURRO HA DATO L'OK. NUOVO APPELLO DELLA PUBBLICA ASSISTENZA CHE LO GESTISCE: SE CONTINUERANNO A MANCARE CONTRIBUTI PUBBLICI, IL 1° LUGLIO IL SERVIZIO SARA' SOSPESO

RINNOVATA LA CONVENZIONE CON IL TELESOCCORSO

Il Consiglio Comunale di Porto Azzurro ha approvato la Convenzione con la Pubblica Assistenza, dopo l’allarme di Elba Telesoccorso, a cui mancano dal 2005 i contributi finanziari degli enti, tanto che il servizio dedicato a 90 anziani e disabili dal 1° luglio prossimo rischia l’interruzione.
“L’amministrazione comunale di Porto Azzurro – commenta la Pubblica Assistenza – si è subito salvaguardata da questa sospensione per un servizio importante per il paese, nato proprio qui nel 1999 con una convenzione comunale firmata dall’allora sindaco, il generale Luciano Carmignani. In questi 8 anni di servizio sono stati numerosi gli interventi sociali e sanitari per Elba Telesoccorso a Porto Azzurro e in diversi paesi dell’Elba, essendo divenuto il servizio una attività comprensoriale inserita nel Piano sociale regionale 2001-2004. Dal 2005 però di fronte ad una migliore organizzazione con l’aquisizione anche di personale per coprire il turno e gli interventi per tutte le 24 ore e per tutti i giorni dell’anno, sono mancati fino ad oggi i contributi per il servizio.
Per questo dal 1° gennaio di quest’anno, pur funzionando ancora il servizio di ascolto, non sono inseriti nuovi utenti, in attesa di una programmazione finanziata del progetto.
Di tale situazione sono stati avvisati tutti i sindaci elbani, cui è stata proposta una convenzione annuale per la continuità di Elba Telesoccorso. “Il primo comune a rispondere positivamente è stato Porto Azzurro – dicono gli addetti – ma ci si augura che entro il 1° luglio che qualche altro sindaco di vedute socialmente utili possa aderire al progetto, prima della sospensione del servizio”.