Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

LAVORI PUBBLICI E CASA, “IL PRIMO BILANCIO NORMALE”

EDILIZIA SCOLASTICA, ARREDO URBANO E MANUTENZIONI, LE PREVISIONI PERIA: "E' IL NOSTRO PRIMO BILANCIO DALL'INIZIO DELLA LEGISLATURA". ZINI: "COMINCIAMO A RESTITUIRE QUANTO CHIESTO NEGLI ANNI SCORSI"

LAVORI PUBBLICI E CASA, "IL PRIMO BILANCIO NORMALE"

“E’ il nostro primo vero bilancio” dice il sindaco Peria. “Un bilancio normale”, sintetizza il vicesindaco Zini. Gli altri, secondo l’amministrazione comunale di Portoferraio, sono stati dedicati a “tappare le voragini passate”.
Il bilancio di previsione per il 2007 – presentato stamani in comune – è da 20 milioni: 9 di spese correnti, 7 di per servizi da terzi, 3 di spese in conto capitale.
Le entrate derivanti da tributi scenderanno dai 6 milioni e 300 mila euro del 2006 a 5 milioni e 600 mila euro. Come abbiamo anticipato, l’aliquota Ici sulla prima casa sarà abbassata al 4,4 per mille (con una detrazione di 103 euro). Il gettito previsto, comunque, è stabile a 4 milioni e 140 mila euro. Non sarà ritoccata l’addizionale Irpef. Si prevede un aumento dei contributi e trasferimenti correnti da Stato, regioni ed altri enti.
“Stiamo cominciando a restituire alla cittadinanza quello che abbiamo chiesto con gli aumenti delle tariffe degli scorsi anni”, ha concluso il vicesindaco Zini, delegato al Bilancio.

OPERE PUBBLICHE
Il piano triennale delle opere pubbliche prevede per il 2007 quasi 700 mila euro per l’edilizia scolastica, fra palestra e area esterna alle medie di viale Elba e primo lotto della manutenzione straordinaria alle elementari di San Rocco. L’intervento sociale più rilevante sono i 286 mila euro l’adeguamento della casa di riposo dei Traditi. Un serie di previsioni sulla viabilità: 249 mila euro per marciapiedi a Carpani, 180 mila euro per l’arredo urbano di via Vittorio Emanuele, 230 mila euro per la riqualificazione di piazza Cavour, 145 mila euro per piazza Gramsci. Sarà restaurata la facciata del Padiglione Mulini, mentre 190 mila euro saranno spesi per l’illuminazione di vari tratti del territorio comunale, e 140 mila euro per un belvedere con spazi verdi a Santa Fine. Lavori agli impianti fognari e opere idrauliche saranno eseguiti al Carburo (261 mila) e alle Ghiaie (381 mila euro). Manutenzioni in vista anche per la sede del tribunale (123 mila euro). Altre previsioni, inferiori ai 100 mila euro, sono destinati a vari interventi, per esempio agli impianti sportivi e al patrimonio comunale in genere.
“Faremo di meglio nei prossimi anni – ha aggiunto l’assessore al Bilancio, Angelo Zini – grazie alle entrate degli oneri di urbanizzazione collegate all’entrata in vigore del Regolamento Urbanistico (oltre 1milione e 200 mila euro) e al recupero dei tributi inevasi”.

EDILIZIA POPOLARE
Altro importante – e delicato capitolo – è quello dell’edilizia popolare. “Svuoteremo Coppedè e gli Orti – ha assicurato il sindaco – e abbiamo per la prima volta nove procedimenti pendenti per togliere la casa popolare a chi non ne ha i requisiti”. La giunta sta preparando questa operazione: vendere palazzo Coppedè, e col ricavato demolire e ricostruire il palazzone della Bricchetteria, ricavando in totale 33 nuovi alloggi, “da destinare agli sfrattati e alle giovani coppie”.
A questa si aggiungono 15 alloggi che saranno costruiti su un terreno comunale in val di Denari, grazie a Casalp. “Cercheremo di avere sempre risorse per fronteggiare l’emergenza abitativa – ha sottolineato l’assessore al Sociale Cosetta Pellegrini – e faremo un regolamento che impedisca di lasciare persone a vita in situazione di emergenza”.
Sarà riaperto l’ufficio Relazioni con il pubblico, grazie alla gestione associata con la Comunità Montana e i comuni di Capoliveri e Rio Elba. E saranno assunti vigili urbani sia in pianta organica che per il servizio stagionale.

R.B.