Quantcast
NEVE SUL MONTE CAPANNE NEL POMERIGGIO - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

NEVE SUL MONTE CAPANNE NEL POMERIGGIO

TEMPERATURE GIU' ANCHE ALL’ELBA, MA FENOMENI TEMPRALESCHI IN ATTENUAZIONE. MIGLIORA IL MARE, COLLEGAMENTI VELOCI INTERROTTI

NEVE SUL MONTE CAPANNE NEL POMERIGGIO

La primavera che aveva già fatto capolino si riallontana. Lo dicono la pioggia e il vento che si sono abbattuti nelle ultime ore su buona parte della Toscana.
Domani scatterà la dolce stagione ma solo sulle carte degli astronomi. Oggi invece, sulla nostra regione, potrebbe arrivare anche la neve. L’aria fredda della perturbazione che sta attraversando l’Italia centro-settentrionale si trasferirà infatti anche ai bassi strati dell’atmosfera, determinando condizioni favorevoli a nevicate a bassa quota.
Queste almeno sono le previsioni della sala operativa centrale della protezione civile regionale, che ha prorogato fino a mezzogiorno di mercoledì lo stato di allerta già dichiarato ieri.
L’allarme di oggi riguarda essenzialmente temporali e mareggiate e coinvolge tutte le province. Da domani cesserà a Livorno e Grosseto. Si registrano precipitazioni in tutte la regione. I venti più forti, prima da libeccio e in serata di maestrale, interessano il litorale pisano e livornese e l‘appeninno fiorentino. I mari più agitati sono nel settore settentrionale.
All’Elba, infatti, non sono mai stati interrotti i collegamenti con Piombino, se non per quanto riguarda le corse dell’aliscafo Toremar, fermo sia ieri che oggi.
Quanto alla neve, in alcune zone è scesa già oggi, ovviamente sul massiccio del monte Capanne, che quest’anno aveva avuto solo una momentanea “imbiancatina” ai primi di febbraio.
Questa mattina la temperatura era di circa 5-6 gradi, addirittura più fredda di quella della notte, mentre è il vento (che ha spesso una temperatura di poco superiore a 1 grado) a condizionare la colonnina di mercurio. Freddo ancora persistente quindi nei prossimi giorni, ma condizioni del mare decisamente in attenuazione. Il ritorno alla realtà primaverile della stagione, dunque, è rimandato all’inizio della prossima settimana.