Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

LA POLITICA UMILIATA

CHI RICORRE A PERSONALISMI E OFFESE NON LA CONOSCE, NE' LA CAPISCE, ANCHE QUANDO VUOLE FARLA O COMMENTARLA. E' IL VERO PROBLEMA DELL'ELBA

Vorrei, molto sommessamente, manifestare la mia solidarietà al sindaco Peria, ai componenti della Giunta e dell’intero consiglio, chiamati in causa dal manifesto della Lega Nord affisso in centro a Portoferraio. Anzi, per non suscitare un effetto controproducente, avverto che la vicenda non deve scatenare nessuna particolare curiosità su quel che c’è scritto o meno (molto poco), in quel manifesto.
Questa vicenda conferma che il problema dell’Elba, il primo, serio, reale, problema di questa piccola ma non insignificante comunità, è la sconfitta e l’imbarbarimento della politica, e la qualità della sua classe dirigente.
Oramani (da ogni parti, intendiamoci) c’è chi ricorre a bassezze, personalismi, vere cattiverie umane. Fondamentalmente lo fa chi non conosce la politica, chi non la rispetta, chi non ha cultura politica né cognizione alcuna di cosa sia, di come funzioni, di quali regole segua e quali obiettivi persegua.
La politica, all’Elba, da anni è umiliata, avvilita, disertata. Chi l’ha fatta e continua a farla – come molti Ds, o ex Dc – generosamente, ma spesso seguendo riti un po’ stanchi e automatismi da burocrazia politica, ha spesso l’aria di un reduce, e la timidezza di chi ha qualcosa da farsi perdonare, come intimidito da chi non rappresenta nessuno, nè elettori né militanti.
Il nuovo – da una parte e dall’altra, come si è visto, non è stato certo all’altezza di ambizioni e aspettative (che non erano le mie).
Spesso inoltre – come leggete ogni giorno –anche chi ne parla, ne scrive o la commenta, si fa prendere da sentimenti e risentimenti, istinti aggressivi e toni arroganti, tanto supponenti quanto ingiustificati.
Umiliata e offesa, dicevo. Di più, la politica è scomparsa all’Elba, soppiantata poi da lobby e personalismi.
Pur vedendo (eccome) limiti e inadeguatezza nell’amministrazione della città, ora voglio riconoscere alla coalizione che governa Portoferraio almeno un autentico rispetto per la politica, forse un po’ “prima repubblica”, forse un po’ “seduta”, forse un po’ troppo “liturgica” e verbosa, ma almeno politica.
Di questi tempi…

Empirico