Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

ALL’ELBA TESTIMONIANZE DI PACE PER IL MEDIO ORIENTE

GIOVEDI 22 L'INCONTRO IN COMUNE FRA HALIL E SARIG, DEI PARENT'S CIRCLE

ALL'ELBA TESTIMONIANZE DI PACE PER IL MEDIO ORIENTE

E’ fissato per giovedì 22 febbraio (alle ore 16 nella sala consiliare di Portoferraio) l’incontro con l’israeliano Ibrahim Halil e la palestinese Tsurit Sarig. L’iniziativa – organizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con la Caritas diocesana – ha per tema le Testimonianze di convivenza pacifica tra popoli pastinese ed ebreo. E’ l’occasione per conoscere le esperienze di pace e di dialogo nel complicato contesto del conflitto mediorientale. Halil e Sarig fanno parte di un’associazione formata da israeliani e palestinesi impegnata in Israele e nei territori palestinesi nel dialogo fra i due popoli e nella ricerca di soluzioni pacifiche.
L’associazione Parent’s Circle, nata nel 1995, raccoglie oggi circa 500 famiglie israeliane e palestinesi, che svolgono attività rivolte all’opinione pubblica nei due campi, talora insieme, talora separatamente. Gli appartenenti così si presentano: “Siamo un gruppo di genitori in lutto che desidera impegnarsi per portare la pace tra israeliani e palestinesi. Noi, che abbiamo perso i nostri figli nella guerra tra i due popoli, sosteniamo la pace. Noi, madri e padri, vogliamo arrivare a un accordo fra i due popoli e desideriamo rafforzare i dirigenti di ambo le parti durante i negoziati”.
La filosofia ispiratrice di Parent’s Circle è la volontà di reagire alla violenza, non con la pulsione della vendetta e l’istigazione all’odio, ma ricercando il dialogo e la riconciliazione con l’altro per fermare lo spargimento di sangue e agire per la pace, muovendo dall’esperienza traumatica del lutto che così dolorosamente ha segnato le famiglie delle vittime.
“Con questa iniziativa – afferma Nunzio Marotti, assessore alla Cooperazione internazionale – vogliamo contribuire allo sviluppo della conoscenza delle questioni che interessano il Medio Oriente. Avremo l’occasione di ascoltare l’esperienza sofferta di chi, partendo dal proprio dolore, è alla ricerca di gesti di riconciliazione, di condivisione del dolore stesso e di perdono. E’ il contributo particolare di Parent’s Circle alla costruzione della pace”.