Quantcast
DA DUE MESI PORTOFERRAIO E' SENZA BANCO POSTA - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

DA DUE MESI PORTOFERRAIO E’ SENZA BANCO POSTA

"SULLA VICENDA DELL'ACCORPAMENTO - DICONO MELONI E MARINI - E' CALATO UN PERICOLOSO SILENZIO. IL SINDACO INSEGUE TAVOLI DI CONCERTAZIONE SENZA FINE: RIFERISCA IN CONSIGLIO E ALLA STAMPA SULLA SITUAZIONE"

DA DUE MESI PORTOFERRAIO E' SENZA BANCO POSTA

Portoferraio è senza banco-posta da due mesi, da quando la società Poste italiane spa ha iniziato a smantellare l’ufficio del centro storico, per un accorpamento in via Manganaro – bloccato dal comune, e dalle proteste – ma ancora all’ordine del giorno. “Sulla vicenda – dicono oggi i consiglieri Marini e Meloni – è calato un pericoloso silenzio. Dopo aver lanciato l’allarme chiusura più di un anno fa, dopo aver invitato e convinta l’Amministrazione comunale ad indire una manifestazione di piazza contro la volontà espressa da Poste italiane S.p.a. di accorpare i tre uffici postali di Portoferraio (centro, via Carducci e Carpani) in un unico ufficio in via Manganaro, dopo aver sollecitato il sindaco Peria a contrattare con i manager dell’azienda poste anche sulle questioni economiche (riscossione Ici in primis), il silenzio di questi ultimi tempi ci appare come un presagio di brutte notizie.
“Siamo stati informati – dicono i due consiglieri della minoranza – della disponibilità di locali messi a disposizione, ovviamente in affitto, alla società Poste Italiane spa da parte di privati cittadini (visto che le soluzioni presentate dal comune sembrano non rientrare negli standard previsti dall’azienda), e ci chiediamo se il sindaco Peria, essendone a conoscenza, stia ancora inseguendo un tavolo di concertazione senza fine o se la soluzione degli uffici postali portoferraiesi sia arrivata finalmente ad una felice conclusione, sollecitiamo pertanto Peria a dare quanto prima informazioni riguardanti la “situazione poste” sia al Consiglio comunale che alla cittadinanza per mezzo della stampa”.
“Cogliamo l’occasione – concludono i due consiglieri – per ricordare al sindaco che da oltre due mesi i possessori di carte “Banco-Posta” subiscono un grave disagio in quanto l’unico sportello presente a Portoferraio risulta essere disattivato, anche per questo motivo, oltre che per le preoccupazioni circa il disagio delle eventuali chiusure, è sempre più importante risolvere la questione senza ulteriori indugi”.