Quantcast
TRALICCI, GIA' PARTITO L'ITER DELLE ESPROPRIAZIONI - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

TRALICCI, GIA’ PARTITO L’ITER DELLE ESPROPRIAZIONI

PUBBLICATO L'AVVIO DEL PROCEDIMENTO: 369 PARTICELLE INTERESSATE

TRALICCI, GIA' PARTITO L'ITER DELLE ESPROPRIAZIONI

Trecentosessantanove particelle di terreni da espropriare, 272 nel comune di Portoferraio, 84 nel comune di Rio nell’Elba e 13 nel comune di Rio Marina.
Un avviso di avvio del procedimento pubblicato alla fine dell’anno agli albi pretori dei comuni, con trenta giorni di tempo per presentare osservazioni o opposizioni.
Trenta giorni che sono scaduti il 28 gennaio scorso.
L’opera è la realizzazione della nuova linea elettrica ad alta tensione fra la località di San Giuseppe e Portoferraio: il completamento dell’anello elbano e la ricostruzione della linea elettrica a 132 KV nei comuni di Portoferraio, Rio nell’Elba e Rio Marina, per circa 13,5 km così suddivisi: 4,5 km in cavo interrato e 9 km in linea aerea in semplice terna. Inoltre, è prevista la demolizione di linea elettrica esistente per circa 13 km.
La realizzazione dell’elettrodotto – si legge nell’avviso – è parte di un più ampio intervento che prevede il riassetto della rete elettrica dell’Elba e che coinvolge anche Enel Distribuzione.
La ragione dell’intervento è soddisfare e garantire il crescente fabbisogno di energia elettrica dovuto al considerevole sviluppo turistico-residenziale dell’isola, e far fronte al carico massimo di energia richiesto nel periodo estivo.
Sembra dunque in dirittura d’arrivo, almeno dal punto di vista burocratico, il progetto contrastato sia da alcuni cittadini con un comitato per la raccolta delle firme contro i tralicci, sia da uno schieramento istituzionale capeggiato da comune di Portoferraio, Comunità Montana e Parco, che hanno chiesto una sospensione fino all’elaborazione di un piano energetico unitario dell’Elba.