LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

I FONDI? CERCATEVELI SU INTERNET

E' IL SOSTEGNO DI PECORARO SCANIO ALL'ELBA

Caro direttore, c’era tanta gente sabato alla prima di Tozzi con il ministro dell’Ambiente e il presidente della Regione. Il geologo è stato bravo e bello (ha rubato la scena a tutti, hanno scritto giustamente). Pecoraro, invece, uno dei ministro meni autorevole del governo Prodi (e ora si capisce anche perché) è stato praticamente impalpabile, salvo un discorsetto da campagna elettorale sull’ecologia.
I ministri hanno in mano la cassa, il governo, i fondi, le strutture. Quando vanno in giro promettono qualcosa, devono farlo, e se non promettono abbastanza gli amministratori locali e la stampa locale s’incavolano.
Il Pecoraro, invece, è venuto qui a dire che i fondi si trovano su Internet, che possiamo mettere un ragazzo a lavoro per cercarli. E giù applausi, da una platea compiacente e amica.
Per tutta la mattina, politici, amministratori e cittadini hanno sciorinato discorsi, programmi, buone intenzioni. Nessuno, tranne Peria, ha detto la cosa davvero importante e decisiva: che questo Parco non ha i soldi per fare nulla di significativo.
Il commissario con questo si è scontrato, Su questo che è il vero problema, nessuno ha detto nulla di serio e importante. Almeno sono stati zitti, tutti tranne il ministro, che era meglio se faceva altrettanto.

Empirico