Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

VINCE SUBITO L’ELBA ’97, 8-5 COL SORGENTI LABRONE

BELLA VITTORIA INTERNA NELLA SECONDA GIORNATA DI COPPA REGIONALE

VINCE SUBITO L'ELBA '97, 8-5 COL SORGENTI LABRONE

Vittoria Interna per l’A.C.F. Elba ‘97 in Coppa Italia Regionale (2° giornata)

A.C.F. Elba ‘97 – Sorgenti Labrone = 8 – 5

A.C.F. Elba ‘97: Romano S., Olmetti, Maione, Chiessi, Candela, Batlilla, Battini, Tavolario, Donigaglia, Romano M., Mazzei, Alessi. All. Pugi Alessandro

Sorgenti Labrone: Valeri, Iuliano, Giacomelli, Zappalà, Mazzei, Liponi, All. Bellandi Giada

Reti: 6° Batilla, 8° Tavolario, 15° e 22° Mazzei (S), 27° e 29° Chiessi. 35° Giacomelli (S), 40° su rig. Candela, 43° e 48° Mazzei (S), 50° Chiessi, 53° Candela, 58° Maione.

Girandola di reti nella gara interna che l’Elba ‘97 ha giocato domenica al Palazzetto dello sport “Monica Cecchini” contro il Sorgenti Labrone. La squadra elbana ha faticato molto ad avere ragione della squadra livornese, anche se gran parte delle difficoltà trovate sono arrivate dalla grande giornata del portiere livornese Valeri. “Beh, indubbiamente Valeri ha fatto la differenza tra le fila ospiti, perché è stata sicuramente la migliore in campo, ma devo anche ammettere che la squadra livornese non ha demeritato giocando un buon calcio a 5 e non mollando mai la presa. Per quel che riguarda la nostra squadra sono soddisfatto della fase offensiva, meno su quella difensiva dove alcuni meccanismi devono essere ancora ben collaudati. C’è tutto il tempo per lavorare con calma, anche se il prossimo impegno sarò molto difficile visto che andremo a trovare l’unica squadra che nella scorsa stagione è riuscita a batterci due volte e che so essersi rinforzata, ma credo che l’ingresso in semifinale di coppa sia alla nostra portata, quello che è importante è riuscire a migliorare certi meccanismi ed aumentare la concentrazione in campo.” Questo il pensiero di mister Pugi.
La cronaca: le elbane scendono in campo con una formazione inedita, Batilla centrale, Candela e Chiessi laterali e Tavolario in attacco, fuori Maione ed Olmetti. Ma le scelte tecniche si rivelano azzeccate, la squadra gira bene, offre spettacolo e segna due reti e vede negarsi almeno altre tre palle gol dalla giornata di vena di Valeri. Poi i cambi obbligati scombussolano un po’ gli equilibri in campo e le livornesi ne approfittano per portarsi sul 2 a 2, nel finale di gara, Chiessi con una doppietta ristabilisce il risultato sul 4 a 2. Nella ripresa la squadra elbana sembra deconcentrata e svogliata, manca di lucidità e di concentrazione, e il Sorgenti Labrone ne approfitta per riportarsi sotto con Mazzei sempre pronta a crearsi spazi per il tiro e centrare la porta. Sul 4 a 3 Candela su calcio di rigore allunga di nuovo il risultato per le elbane, ma la squadra di casa sembra non esserci, quasi a snobbare le avversarie che invece hanno voglia di fare e si portano sul 4 a 5 prima, e pareggiano su una grossa ingenuità difensiva quando, la difesa elbana tutta intenta a brontolare con l’arbitro, si dimentica di Mazzei in aera che servita da Giacomelli segna e ringrazia. Così le elbane sono costrette a rimboccarsi le maniche e a tornare a giocare… e si vede tant’è che nel giro di 5 minuti vanno in rete tre volte. La gara si conclude con il risultato di 8 a 5. “ Adesso dobbiamo concentrarci sulla gara di Domenica che sarà un buon test sia per il nostro nuovo tipo di gioco, che per la tenuta atletica” commenta la vice presidente Bernardinello, “dovremmo recuperare anche Toccafondi, ed essere finalmente al completo.”