Quantcast
TORNA IL RALLY STORICO, CON DUECENTO MACCHINE E UN PIZZICO DI NOSTALGIA - Tirreno Elba News
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

TORNA IL RALLY STORICO, CON DUECENTO MACCHINE E UN PIZZICO DI NOSTALGIA

NE PARLIAMO CON UNO DEI PADRI DEL RALLYE ELBANO, ELIO NICCOLAI: UN PIZZICO DI NOSTALGIA PER IL RALLY COM'ERA, MA ANCHE L'ORGOGLIO DI UNA MANIFESTAZIONE CHE CRESCE ANNO PER ANNO

TORNA IL RALLY STORICO, CON DUECENTO MACCHINE E UN PIZZICO DI NOSTALGIA

Quali sono le novità e i maggiori motivi d’interesse del rally storico ed “Elba Graffiti” del 2005?
Lo abbiamo chiesto ad Elio Niccolai, promotore della manifestazione ma soprattutto memoria storica del “glorioso” rallye elbano.

“Novità nel percorso non ce ne sono -dice Niccolai. Le strade dell’Elba sono quelle, per cui da tre anni facciamo lo stesso percorso.
La grande novità invece riguarda il numero dei partecipanti. Finalmente questa manifestazione che anno per anno è cresciuta e quest’anno ci da ancora maggiore soddisfazione perché arriviamo ad un numero di partecipanti che sfiora le duecento macchine.
Il rally mai ha toccato queste punte. Il rally storico ha 62 iscritti, di cui 80 nella regolarità, e poi la ciliegina sulla torta il sabato mattina in coda alla manifestazione -rally e regolarità- partirà il trofeo Ferrari, che vedrà sfrecciare sulle strade elbane una cinquantina di Ferrari, cosa mai accaduta prima.

Quali saranno le macchine che i regolamenti consentiranno di vedere all’Elba in questa edizione?

Si tratta di macchine storiche. Per macchine storiche s’intendono macchine fino al ’74 rally e ’83 per la regolarità, per cui consentirà di cominciare a vedere delle belle macchine: Le Ascona, le Stratos, le Alpine, molti Porche, 124 spider, la Ritmo Alitalia, la Ritmo alitalia ufficiale; per cui ci sarà da vedere un bel numero di macchine che hanno scritto pagine storiche per l’altro rally moderno fin quando è stato fatto.

Un pizzico di nostalgia dunque se vogliamo ma una concreta manifestazione di valore assoluto..

Ma un pizzico di nostalgia per l’altra manifestazione certamente c’è sempre, perché è la manifestazione che ha fatto nascere e crescere l’automobilismo all’Isola d’Elba e ha portato il nome dell’Isola per il mondo (la manifestazione nacque proprio come promozione turistico-sportiva dell’Elba).
Smessa quella manifestazione però -anzi contemporaneamente- facevamo anche lo storico, e mi sembra che ora lo storico stia sostituendo a tutti gli effetti l’altra manifestazione che poi -mai dire mai- non è detto che un bel giorno non si riprenda.

p.c.