Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

LO SPETTACOLO DELLA MIGRAZIONE AUTUNNALE DEGLI UCCELLI ALL’ISOLA D’ELBA

IL COMUNE DI RIO ELBA OSPITA TRE APPUNTAMENTI DI STUDIO SU UN ARGOMENTO TANTO AFFASCINANTE QUANTO POCO CONOSCIUTO

LO SPETTACOLO DELLA MIGRAZIONE AUTUNNALE DEGLI UCCELLI ALL’ISOLA D’ELBA

La prima delle tre serate dedicate allo spettacolo della migrazione autunnale degli uccelli sull’Isola d’Elba, è un appuntamento serale presso la Biblioteca Comunale di Rio nell’Elba fissato per giovedi’ 8 Settembre alle ore 21.30 quando lo studioso Alessandro Canci parlerà sull’argomento “ Gli uccelli tra simbolo e mito nella storia dell’uomo “.
Il progetto, patrocinato dall’Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano, riguarda il fenomeno della migrazione dei rapaci diurni e del suo studio che ha catalizzato, negli ultimi anni, un interesse crescente nel mondo scientifico e nel volontariato coinvolgendo, oltre la LIPU anche il WWF Toscana ed EBN Italia.
Lo studio rivolge particolare attenzione ai flussi migratori che attraversano le isole dell’Arcipelago con punti di rilevamento su Pianosa e uno all’Isola d’Elba, nel territorio del Comune di Rio nell’Elba, sul Monte Serra.
Tra le finalità del campo di osservazione vi è anche l’aspetto legato alla didattica ambientale; i rilevatori si impegnano ad organizzare, con cadenza settimanale, un incontro pubblico con proiezione di immagini o diapositive riguardante la migrazione degli uccelli rapaci e, più in generale, l’avifauna dell’Arcipelago Toscano.
I rilevatori potranno accogliere, su richiesta, i visitatori che ne faranno richiesta presso la stazione di monitoraggio sul Monte Serra, mostrando loro le attività di campo, rendendo così partecipi i residenti e gli ospiti del Comune di Rio nell’Elba di una attività di elevata valenza naturalistica e scientifica.
Gli incontri successivi si svolgeranno martedi’ 13 settembre alle ore 21.30, quando Lorenzo Vanni parlerà de “ L’avifauna delle isole toscane”, mentre giovedi’ 15 settembre, sempre alla ore 21.30 è previsto un incontro con Giorgio Paesani