Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

“GUERRA FRATRICIDA IN CORSO NELLA DISUNIONE”

"STRANO CHE IN CERTE LEVATE DI SCUDI CI SI DIMENTICHI DEL COCCOLO IN SU E DI NISPORTINO"

E’ certamente vero che è in corso una competizione molto aspra all’interno della “Disunione”, in vista di nuove elezioni ed ogni mezzo è buono per tirare la coperta dalla propria parte. Resta da capire cosa effettivamente pensi l’elettorato di fronte a queste liti volte solo a consolidare il potere.
Il correntone si spacca, sergiorossi se ne va, i ds litigano, gli ambientalisti alzano la voce insomma in questi giorni la questione Cavo & Vigneria ha assunto i contorni di una guerra fratricida volta solo a consolidare la presa di potere Elbana da parte della sinistra.
Strano che in queste levate di scudi contro gli odiati avversari politici ci si dimentichi di guardare gli strani movimenti che avvengono al “Coccolo in su” dove nella ridente baia di Nisportino (che negli anni d’oro fu sede del club mediterranèe), si dice stia per nascere un mega-complesso turistico. Si racconta che il progetto sia gia depositato e approvato nelle vermiglie stanze di Rio Alto. Un progetto che prevede la costruzione di circa 130 Bungalow da 4/5 persone, una cinquantina di trilocali con la scritta “Vendesi” contornati da centri commerciali, servizi ed altro che occuperanno tutta la vallata fino al mare con una colata di cemento di circa 30.000 metri cubi . La ditta fiorentina che si occuperà della realizzazione si dice si chiami SVE (Società Valorizzazione Elba) Che diranno adesso i signori del correntone, e diessini? E i legambientisti attenderanno di essere invitati per esporre le loro idee? Altro che Vigneria e ripascimenti, questo è vero business un poco come quando portarono al martirio mediante cementificazione S.Anna di Bagnaia.
Saranno solo pettegolezzi veder per credere diceva Guido Angeli l’imbonitore televisivo re delle televendite.
Giobbe