Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

DELITTO NEL CARCERE DI PORTO AZZURRO: SOSPETTI SU UN FRANCESE, TROVATE TRACCE DI SANGUE SUI SUOI ABITI

UNA NOTIZIA BATTUTA ALLE 13,41 DALL’ANSA ANTICIPA LA STRETTA FINALE SULLE INDAGINI ALL’INTERNO DI FORTE SAN GIACOMO

DELITTO NEL CARCERE DI PORTO AZZURRO: SOSPETTI SU UN FRANCESE, TROVATE TRACCE DI SANGUE SUI SUOI ABITI

Sarebbe un detenuto francese l’ uomo maggiormente sospettato di aver ucciso Alberico Somma, il salernitano di 47 anni sgozzato martedì pomeriggio con un taglierino artigianale nella sua cella del carcere di Porto Azzurro, all’isola d’ Elba. I carabinieri hanno già inviato al laboratorio di analisi gli abiti macchiati di sangue del detenuto transalpino e in giornata potrebbero adottare altri provvedimenti a suo carico. Tra gli investigatori vige il massimo riserbo, anche se la sensazione che si ha è che proprio nelle prossime ore potrebbero essere prese le prime decisioni con arresti e trasferimenti di chi o coloro che avrebbero partecipato al delitto. Resta da chiarire se Somma sia stato ucciso da una sola persona o se invece il suo assassino abbia avuto complici. Sembra chiaro il contesto nel quale sarebbe maturato il delitto: un lite per futili motivi, finita poi nella coltellata mortale alla gola del detenuto salernitano. (ANSA)