Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

ANTONINI: “LA MINORANZA DI RIO MARINA E’ GRUPPO ETEROGENEO”

"IL GRUPPO E' UN CORO A PIU' VOCI. CHI LA PENSA DIVERSAMENTE HA IL DIRITTO DI ESPRIMERE LA SUA POSIZIONE. IL CAPOGRUPPO E' SOLO UN COLLEGAMENTO ISTITUZIONALE CON SINDACO E PRESIDENTE DEL CONSIGLIO" DICE IL NEO-CAPOGRUPPO, DOPO IL BATTESIMO DI FUOCO DI IERI, CON LA SPACCATURA INTERNA SUL "VILLAGGIO-PAESE"

ANTONINI: "LA MINORANZA DI RIO MARINA E' GRUPPO ETEROGENEO"

Fabrizio Antonini è il nuovo Capogruppo di di “Comune Democratico”, la minoranza consiliare riomarinese.
Il suo incarico è stato messo subito duramente alla prova con il difficile voto di ieri, in Consiglio Comunale, sul “Villaggio-Paese”, che ha visto il gruppo dividersi e la Consigliera Fasola, ex DS, votare contro il Piano attuativo che ha messo d’accordo Bosi e gli altri tre consiglieri dell’opposizione di centrosinistra.

Questo è una sorta di programma stilato da Antonini per spiegare come intende “interpretare” il suo nuovo incarico in un gruppo che lui stesso definisce “eterogeneo”:

“Vorrei innanzitutto ringraziare la collega Lucia Fasola per avermi proposto alla responsabilità di capogruppo della minoranza del consiglio comunale di Rio Marina.
Ai colleghi del gruppo, voglio assicurare che metterò il massimo impegno per coordinare il lavoro del gruppo stesso nel migliore dei modi.
Sento altresì l’esigenza di precisare che il nostro è un gruppo eterogeneo, all’interno del quale ognuno ha titolo di intervenire e precisare liberamente il proprio pensiero.
Continueremo con la formula sin qui adottata, che ha dato buoni frutti: siamo un coro a più voci, ciò significa che quando l’uno la pensa diversamente ha il diritto di esprimere la propria opinione.
La nomina del capogruppo ha solo il ruolo di un collegamento “istituzionale” con il Presidente del Consiglio e con il Sindaco.
Colgo altresì l’occasione per ringraziare l’amico Arch. Walter Santilli per il lavoro svolto; e’ vero che non ha sempre potuto garantire la propria presenza per i tanti impegni professionali, ma abbiamo sempre avuto modo di consultarci, in particolare per i problemi edilizi ed urbanistici.
Ed il suo contributo è stato, e rimane, prezioso. Continua infatti a svolgere il ruolo di consigliere comunale sino al termine del mandato amministrativo come tutti noi.
Insieme, in quest’ultimo anno di mandato, faremo un’opposizione attenta e costruttiva nell’esclusivo interesse del paese, a cui siamo tutti legati da valori profondi.