Quantcast
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

FERMATI SULL’AURELIA CON 85 CAPSULE DI EROINA PURISSIMA PRONTA PER ESSERE IMMESSA NEL MERCATO

I CARABINIERI DI ORBETELLO HANNO FERMATO DUE GIOVANI CAMPANI: UNO DEI DUE RISULTA ESSERE RESIDENTE A PORTOFERRAIO. LA DROGA DUNQUE DESTINATA ANCHE AL MERCATO ELBANO

FERMATI SULL’AURELIA CON 85 CAPSULE DI EROINA PURISSIMA PRONTA PER ESSERE IMMESSA NEL MERCATO

85 capsule di eroina purissima: è questo il “bottino” trovato dai Carabinieri di Orbetello che alle 5 di ieri mattina hanno fermato un’auto sulla Via Aurelia per un controllo di routine.
Il comportamento, alquanto imprevedibile, dei due giovani occupanti l’auto ha però subito insospettito i militari.
Invece di fermarsi all’alt della pattuglia, hanno accelerato e tirato dritto verso Grosseto, evidentemente nel tentativo di sfuggire al controllo.
Ma qualche chilometro più avanti sono stati bloccati da altre due gazzelle dei carabinieri, coordinati dal Comandante Giorgio Gemma.
Da una prima perquisizione sono state ritrovate negli indumenti intimi dei due occupanti 85 capsule di eroina, già pronta per essere smerciata in monodose.
Dietro le sbarre nel carcere di Grosseto sono finiti F.A. di 26 anni di Castellammare di Stabia, residente a Portoferraio, e C.L.S. di 20 anni, nato e residente ad Acerra.
I Carabinieri erano da tempo sulle tracce di un giro di droga che da Lazio e Campania prendeva la strada verso la Maremma e la Toscana, dunque anche per l’Isola d’Elba, per essere distribuita con tutta probabilità nelle discoteche.